Ominide 643 punti
I moti rivoluzionari

I due moti principali della terra sono la rotazione e la rivoluzione. La rotazione di un corpo nello spazio è il movimento che esso compie girando intorno al proprio asse. Si dice rivoluzione, invece, il movimento ciclico di un corpo celeste lungo un determinato percorso, in genere litico, intorno punto dello spazio. La terra compie un moto di rivoluzione intorno al sole, e la luna, analogamente compie un moto di rivoluzione intorno alla terra.

Il moto di rotazione: Il nostro pianeta compie una rotazione completa intorno all’asse di rotazione terrestre in circa 24 ore, dando origine al ciclo quotidiano del giorno e della notte, Cioè l’alternarsi di un periodo di luce e di un periodo di buio. In un qualsiasi momento, infatti, metà della terra illuminata dal sole mentre l’altra metà si trova nell’oscurità e viceversa. La linea che separa la metà illuminata da quella buia è detta circolo di illuminazione.

Il moto di rivoluzione: la terra compie un moto di rivoluzione intorno al sole, della durata di un anno, seguendo un’orbita ellittica alla velocità media di 107.000 km/h. La sua distanza media dal sole e di 150 milioni di chilometri: a causa della forma ellittica dell’orbita, infatti, questa grandezza è variabile. Il percorso apparente che il sole compie un anno rispetto allo sfondo della sfera celeste è chiamato eclittica. Il piano ideale che congiunge l’orbita terrestre con la sfera celeste è detta piano dell’eclittica.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017