Ominide 6603 punti

Albedo e Copertura nuvolosa

La frazione delle radiazioni totali riflessa da una superficie e' detta albedo. L'albedo della Terra nel suo insieme (albedo planetaria) e' pari al 30%, ma varia considerevolmente in relazione alla natura della superficie, alla copertura nuvolosa, alla presenza di pulviscolo atmosferico, all'inclinazione dei raggi solari. Le superfici nevose e ghiacciate, per esempio, hanno albedo elevate: questo e' uno dei motivi per cui alcuni ghiacciai montani non si sciolgono in estate.
Molte nubi hanno un'albedo elevata e riflettono una frazione significativa della luce solare. La riduzione della quantita di radiazioni solari in entrata fa si che le temperature diurne risultino più basse di quelle che si misurano in assenza di nuvole e con il cielo terso.
Di notte le nuvole producono l'effetto opposto, funzionando come una coperta che assorbe le radiazioni terrestri in uscita e ne reirradia una parte verso la superficie. Parte del calore che verrebbe disperso nell'atmosfera resta cosi in prossimità del suolo e le temperature notturne non diminuiscono come nelle notti limpide.

L'effetto complessivo della copertura nuvolosa e' una riduzione dell'escursione termica giornaliera attraverso l'abbassamento della temperatura massima diurna e l'innalzamento della minima notturna.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email