Ominide 4103 punti

Lo scontro contro le autorità ebraiche

Gesù visse fino ai trent' anni a Nazaret. Dopo aver ricevuto il battesimo da Giovanni il battista-che predicava l'imminenza del regno di Dio e invitava alla preghiera- Gesù intraprese a sua volta la predicazione circondandosi di una piccola schiera di seguaci, i discepoli. Subito entrò in conflitto con le autorità religiose ebraiche allontanandosi dalla legge mosaica.Quando poi, entrando in Gerusalemme, si proclamò Messia e mise al centro della sua predicazione l'avvento del regno di Dio,la rottura fu totale.


L'ebraismo e i primi cristiani

I tratti dell'ebraismo

Il monoteismo puro, la ricerca di una religione sempre più spirituale attraverso i grandi profeti del popolo ebraico come Mosé, l'attaccamento alla legge, l'attesa di un Messia,di un inviato di Dio che avrebbe liberato il popolo eletto sono le caratteristiche della religiosità ebraica fin dalle origini. Inoltre, la diaspora(cioè la dispersione del popolo ebraico)favorì la costituzione di un'altra importante caratteristica del popolo ebraico:l'apertura mentale, dovuta ai frequenti contatti sociali ed economici con altri popoli. Disseminati nel bacino del Mediterraneo, gli ebrei della diaspora si sentivano una comunità unita, avevano le proprie sinagoghe e si tenevano in contatto con il tempio di Gerusalemme; ciò nonostante si adattarono facilmente all'ellenismo nella lingua e nei costumi, ed entrarono in rapporto con la filosofia greca;a loro volta, malgrado la segregazione dagli altri popoli, esercitarono una notevole influsso sul mondo pagano.

Hai bisogno di aiuto in Religione?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email