Alla sera (analisi del testo)

Nel sonetto “Alla sera”, la morte viene descritta da Foscolo con due perifrasi “fatal quiete” , “nulla eterno”, dunque come annullamento assoluto e definitivo dell’uomo.
La morte, quindi, non ha nessuna connotazione religiosa, ma ribadisce la concezione dell’esistenza assolutamente materialistica del poeta.
Nelle prime due quartine Foscolo descrive le serene serate estive, in contrapposizione con quelle tenebrose e cupe invernali.
Nella seconda parte del sonetto, invece possiamo cogliere il significato profondo della poesia: Il suo amore per la sera nasce dal fatto che essa appare una prefigurazione della morte soltanto attraverso la quale l’animo tormentato del poeta potrà conoscere la pace eterna.
Dal punto di vista fonico, nella prima parte del sonetto prevalgono le vocali “a”/”e”, mentre nella seconda le vocali “u”/”o”.

In questo modo è ancora più evidente il contrasto tra la pace e la serenità rappresentata dalla sera, e le insanabili passioni da cui il poeta si sente consumato.
Le due quartine presentato un andamento ampio e disteso, mentre la sintassi delle terzine diventa più spezzata ed è caratterizzata da una seria di verbi di movimento(vagar, vanno, fugge, van).
Numerosi sono gli enjambement, che nella prima parte sembrano mettere in rilievo alcune descrizione nella seconda accentuare il senso di drammaticità.
Il sonetto è un esempio di equilibrio ed eleganza, il tono è pacato ed aulico e numerose sono le figure retoriche. Nei versi 1 e 5, ad esempio troviamo delle dieresi (quiete, inquiete) che producono un effetto di rallentamento della poesia. Nelle terzine possiamo notare l’allitterazione delle lettere “c” e “g” che esprimono una certa durezza,
“Alla sera”, cosi come gli altri sonetti può essere definita un’autobiografia in versi. Il poeta, infatti, si presenta sempre come un personaggio tormentato, depresso e malinconico in lotta con l’epoca in cui si trova a vivere caratterizzata da violenza e guerre.

Hai bisogno di aiuto in Ugo Foscolo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email