Tutor 42251 punti

principali differenze tra Barocco e Rinascimento


Il barocco letterario


Nel XVII secolo in tutta Europa si sviluppò un movimento culturale, il Barocco, che si affermò col cambiamento della percezione e la sensibilità della popolazione.
A partire dal 1600 si cominciarono ad avere numerose scoperte, la più importante fu quella di Cartesio del metodo scientifico, che spingeva gli uomini ad indagare, assieme alla scoperta del sistema eliocentrico.
Questo movimento ha interessato arte e letteratura, nato per generare stupore attraverso il gusto per l’insolito e il bizzarro.
Sulla letteratura barocca ebbe una forte influenza la controriforma, che stabilì delle restrizioni sugli argomenti che potevano e non potevano essere trattati, queste restrizioni furono stilate annualmente nell’indice dei libri proibiti, creato nel 1559 da papa Paolo IV.
Successivamente il compito della compilazione dell’indice dei libri proibiti passò alla curia romana con la congregazione dell’indice dei libri proibiti.

Differenze tra Rinascimento e Barocco


Esistono delle differenze intercorrenti tra Rinascimento e Barocco in ambito letterario che sono le seguenti:
mentre il Rinascimento va alla ricerca dell’equilibrio nell’ambito letterario, il Barocco va alla ricerca della disarmonia, caratteristica tipica dei lirici del Seicento;
mentre nel contesto rinascimentale ad esempio il teatro era un genere d’élite, perché destinato principalmente all’ambiente di corte e alle classi tipicamente aristocratiche, nel contesto del Seicento e del Barocco esso era di tipo “commerciale”, in quanto delle compagnie di tipo itinerante si guadagnavano da vivere mediante la vendita di biglietti.

A cura dell'Alternanza Scuola Lavoro.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email