Ithaca di Ithaca
Tutor 11346 punti

Che vale tempo tiranno, parafrasi della poesia dal testo La clessidra


Introduzione


Il sonetto preso in esame è tutto costruito sul tema della fugacità del tempo che implacabilmente scorre e sconvolge ogni illusione.
Il testo è un esempio significativo del linguaggio oscuro ed enigmatico che caratterizza il poeta spagnolo, divenuto poi un modello per poeti coevi e posteriori, dando così vita al movimento del gongorismo.
La sua concezione dell'arte poetica lo ha reso, nel secondo Ottocento, uno dei precursori della poetica simbolista, così considerato dagli stessi scrittori. Lo stesso Ungaretti gli ha dedicato importanti traduzioni ed opere in ricordo della sua arte.
L'intera opera poetica di Gongora è stata trascritta nel manoscritto conosciuto come Chacón, dal nome del curatore Don Antonio Chacón, e reso noto solo all'inizio del XX secolo.

Testo originale de La clessidra di L. de Gongora y Argote


Che vale, tempo tiranno,
la ristretta prigione
che di vetro ti costruimmo
per tenerti in mano,
se trattenerti è vano,
e sempre di te è vuota,
quando più pensi piena,
la nostra vita, alla cui voce
fuggi qual tempo veloce
e sordo come nell'arena?

Parafrasi


Quale valora ha, tempo tiranno,
la piccola gabbia
che ti costruimmo in vetro
se è inutile bloccarti,
e la nostra vita di te
sempre è vuota,
quando pensi sia sempre di te piena,
al cui richiamo fuggi
veloce e indifferente
come nella clessidra?
Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email