Ominide 1009 punti

Leon Battista Alberti: vita e opere

Leon Battista Alberti: opere giovanili: anche Alberti, personalità enciclopedica, letterato, filosofo, architetto e scienziato, seguì la Curia ed Eugenio IV a Firenze nel 1434. Nato nel 1404 a Genova, aveva studiato a Padova e a Bologna laureandosi in diritto canonico (1428). Fu uno dei più brillanti umanisti della seconda generazione. Ai difficili anni bolognesi (morì il padre) risale la commedia latina “Philodoxeus”, i cui personaggi sono allegorie di concetti, vizi e virtù, e dalla cui trama emerge l’intreccio di ironico pessimismo e di fede nella ragione. Prima del 1434 scrisse il “De litteratum commodis atque incommodis”, in cui, ricordando gli anni bolognesi, riflette sulle difficoltà economiche, ma anche sui piaceri intellettuali della vita da letterato.
Giovanili sono anche le poesie in volgare. I 4 libri “Della famiglia”, la sua opera maggiore, sono strutturati in forma dialogica e caratterizzati da un forte impegno pedagogico-morale, ma anche economico e sociale, che tende a delineare la figura dell’uomo saggio che sa conciliare filosofia stoia e pragmatismo.

Leon Battista Alberti: Della famiglia e i trattati artistici: i libri “Della famiglia” sono scritti in volgare, con l’intento di elevarlo alla stessa dignità letteraria del latino: prese così posizione nel dibattito sulla lingua e indisse nel 1441 a Firenze un concorso di composizione in volgare, il “Certame coronario”. Dopo il ritorno della curia a Roma, nel 1443 scrisse il romanzo satirico “Momus”, dove le deliranti avventure del protagonista, una bizzarra divinità mitologica-allegorica, mettono in ridicolo la stoltezza umana e l’insensatezza del potere.
Strettamente connessi con i suoi interessi artistici e scientifici sono i trattati “De descriptio urbis Romae” e soprattutto il “De pictura” e il “De statua”. In quel campo l’opera più impegnativa fu il “De re aedificatoria”, trattato latino di teoria e tecnica dell’architettura, composto in 10 libri. Alberti vi delinea la figura di architetto umanista, attento al rapporto fra uomo, città e natura, l’architetto di una platonica città ideale.

Hai bisogno di aiuto in Autori e Opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email