Ominide 2487 punti

Francesco Petrarca

La vita
Francesco Petrarca nasce ad Arezzo nel 1304, figlio di un notaio fiorentino esiliato dalla sua città che nel 1326 si trasferisce ad Avignone.
Dopo aver concluso a Bologna gli studi di diritto, nel 1326 Petrarca torna ad Avignone dove incontra per la prima volta
Laura, la donna a cui è ispirata la maggior parte di suoi versi in volgare.
Per molti motivi economici nel 1330 prende gli ordini minori e diventa cappellano della potente famiglia Colonna, grazie alla quale entra in contatto con i più importanti intellettuali del tempo.
Quando per divergenze politiche interrompe i suoi rapporti con i Colonna, Petrarca comincia a viaggiare per l'Europa e l'Italia, visitando monumenti antichi e biblioteche ricche di manoscritti.
L'otto aprile 1340 viene incoronato poeta in Campidoglio in una cerimonia che considerava nel porre sul campo dell'artista una corona d'oro. Negli anni successivi si dedica alla stesura di opere letterarie in volgare e in latino e a missioni diplomatiche, alternando periodi di irrequietezza a farsi solitudine e mediazione che trascorre a Valchiusa, nei pressi di Avignone o a Salvapiana vicino Parma. Solo nell'ultima fase della vita, impedito dall'età e dalle malattie, smette di viaggiare per fermarsi ad Arquà, sui Colli Euganei, dove muore nel 1374.
Pertrarca rivolge alle opere in latino una parte consistente del suo impegno, ritenendo che da esse gli possa giungere in fama: le più importanti fra queste sono il poema epico "Africa", il dialogo "Secretum" e i trattati "De la vita solitaria".

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email