yeahsis di yeahsis
Ominide 281 punti

Petrarca - Canzoniere

Il titolo originale era “Rerum vulgarium fragmenta” perché Petrarca era convinto che le opere importanti dovessero essere degli scritti latini. “Frammenti” perché sono poesie, non è un poema epico, poste da Petrarca in modo da formare una continuità. La racconta consta di 365 componimenti dedicati a Laura, per lui fonte di turbamento e malinconia, ma anche fonte della sua grandezza. Alcuni hanno pensato che Laura non esistesse e che Petrarca si riferisse a lei nelle sue poesie, ma in realtà parlasse di se stesso. Infatti, in uno dei sonetti Petrarca ci dice che Laura si specchia, ma in realtà è lui stesso che si specchia (non solo l’immagine esteriore, ma anche interiore).
La morte di Laura rappresenta una cesura che divide la prima parte del "Canzoniere" dalla seconda. Petrarca si ferma a ragionare del cambiamento dell’aspetto fisico di Laura dato dal suo invecchiamento, il che è un elemento di originalità rispetto allo stilnovo.

Laura è un personaggio in movimento sia nel tempo che nello spazio, al contrario della donna - angelo stilnovista che appare e saluta soltanto.
Questa è un personaggio in movimento:
• Nello spazio perché descrive dove si trova ed è a contatto con la natura
• Nel tempo perché invecchia.
Nei suoi componimenti Petrarca cita Laura con il suo nome oppure celata sotto le parole del senàl:
• Alloro
• Aura
• Oro
Il "Canzoniere" è un’opera che oscilla tra l’autobiografia e la trasfigurazione letteraria, dove Laura rappresenta l’attrazione per ciò che è terreno.

Hai bisogno di aiuto in Petrarca?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze