saracut di saracut
Eliminato 658 punti

Cavalcanti, Guido - Perch’i’ no spero di tornare giammai

Guido Cavalcanti

Guido Cavalcanti è probabilmente nato nel 1259, in una ricca e potente famiglia fiorentina di guelfi bianchi. Si interessò vivacemente alla vita politica della sua città fino ad essere esiliato in seguito a violenti disordini scoppiati tra le due fazioni cittadine. Guido nel 1300 vive a Sarzana (tra i priori che firmarono la condanna vi è Dante) ma dopo pochi mesi la condanna viene revocata per gravi problemi di salute; difatti nell’agosto dello stesso anno muore, forse per malaria.
Il principale tema della sua poesia è l’amore, vissuto soprattutto come esperienza tragica.

Le forme prevalenti del suo canzoniere sono: sonetto, ballata e, ultima, la canzone.

Perch’i’ no spero di tornare giammai

Analisi Metrica: ballata con stanze, contenenti 10 versi ciascuna, strutturati in endecasillabi e settenari, secondo lo schema AB, AB; BCCDDX.

Analisi Tematica: il poeta è in esilio, lontano da Firenze e dalla Toscana e, tramite questo componimento invia un messaggio alla donna amata, lontana da lui, sentendo vicina la morte [v.26 quando uscirà dal core] e la disperazione di non poter più rivedere né la donna stessa, tantomeno la sua città natale.
La lontananza geografica diviene una distanza imminente tra il mondo dei vivi e quello dei morti; il poeta chiede infatti alla sua ballata di garantire un legame privilegiato con la sua amata, una donna del tutto eccezionale, la quale si allontana dal contesto nemico, aspetto che ne fa derivare il tema dell’adorazione dal parte del poeta stesso [vv. 43-44 che vi sarà diletto starle davanti ognora].

Contestualizzazione: nel brano di Cavalcanti la donna e l’amore sono raffigurati secondo un schema stilnovista: l’amore è visto come servizio, consegna senza contraccambio di tutta l’interiorità dell’uomo mentre la donna è vista come una portatrice di tutti i maggiori valori.

Hai bisogno di aiuto in Autori e opere?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze