L'origine dell'espressione "Dolce Stil Novo" o "Stilnovismo" è stata nominata da Dante nel 24° canto del purgatorio durante una chiaccherata con Bonaggiunta, in cui gli spiegava in cosa consisteva il suo stile. L'espressione indica la dolcezza dello stile,, scritto appunto con uno stile volgare illustre, elegante, dolce e melodioso, e la novità dei poeti rispetto alla scuola siciliana.
Il Dolce Stil Novo è stato ideato da Guido Guinizzelli. Il suo canzoniere è composto da 20 componimenti tra cui 5 canzoni e 15 sonetti. La canzone si divide in fronte (prima parte), Sirmia o Siria (seconda parte) legate da un verso chiamato chiave. Il sonetto è formato da 14 versi endecasillabi divisi in 2 quartine e 2 terzine.
Il manifesto di questo stile è la canzone "al cor gentile rempaira sempre amore" composta da 6 strofe formate da 10 versi endecasillabi e settenari l'una, con una rima ABAB CDC EDE. in questa canzone vi è l'equivalenza di amore e nobiltà d'animo, ossia il cuore gentile. Aveva un pubblico di intellettuali poichè scritto con la filosofia scolastica, "medievale", la quale è molto difficile da capire.

La novità di questo stile è l'aspirazione amorosa, poichè si scriveva soltanto se ispirati dall'amore. La donna dagli stilnovisti era considerata come una figura angelica fatta scendere da Dio per salvare l'uomo e , con il saluto salutifero, farlo avvicinare al creatore(Dio). I luoghi d'amore dove si scambiavano quest'ultimo erano le vie della città e la chiesa.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017