Ominide 2147 punti

La memoria e il crollo delle illusioni

I motivi dominanti sono la rimembranza e il crollo delle illusioni giovanili. Si apre con il ricordo di Silvia, compagna di giovinezza del poeta. La poesia pone a confronto il destino della fanciulla e quello del poeta: Silvia, immagine di un’adolescenza prematuramente stroncata, è la speranza di felicità del poeta delusa dalla realtà.

Lo sviluppo tematico

1. Il ricordo di Silvia (1-6): Il nome della protagonista, seguita dalla parola ‘rimembri’ introduce il tema del ricordo. Il ritmo è accelerato: la prima strofa è costituita da una domanda. Il ritratto fisico e psicologico di Silvia è affidato a ‘ridenti’ e ‘fuggitivi’, che indicano la sua gioia e timidezza; ‘lieta e pensosa’ comunicano la sua spensieratezza nell’affrontare la vita ancora sconosciuta, ma con preoccupazione, come per un vago sentimento della sua sorte.

2. Le speranze di Silvia (7-14): La seconda strofa descrive, a ritmo lento, l’età della speranza di Silvia. La dolcezza della sua figura è espressa attraverso occupazioni quotidiane, il vago futuro ancora certo e indefinito e per questo immaginato piacevole.
3. Le speranze del poeta (15-27): La terza strofa è parallela alla seconda. L’età delle speranze di Silvia è anche l’età della speranza per il poeta.
4. Speranze e delusioni (28-39): La quarta strofa evidenzia il contrasto tra i sogni giovanili e la consapevolezza del presente. C’è un’analogia tra le speranze giovanili di Silvia e quelle del poeta, che ora interrompe il ricordo per rivivere i sogni e le attese nella dolorosa consapevolezza del presente: la natura inganna i suoi figli e non mantiene le promesse fatte durante la giovinezza. La successioni di punti esclamativi e interrogativi accelera il ritmo e sottolinea il tono polemico nei confronti della natura.
5. La morte di Silvia (40-48): La quinta strofa riprende la tematica della seconda: rappresenta la morte delle speranze di Silvia, con un rallentamento del ritmo conforme al ricordo.
6. La morte della speranza (49-63): La sesta strofa rappresenta la morte delle speranze del poeta. Il tono crescente è rallentato nei versi conclusivi. Silvia, acquista valore di simbolo. La realtà si scontra con le illusioni giovanili.

La struttura della lirica

A partire dalla rimembranza, la poesia è costruita sul tema delle speranze giovanili. La struttura intreccia il paragone tra il destino di Silvia e quello del poeta e il contrasto tra la gioia del passato e la disillusione del presente.

Hai bisogno di aiuto in Giacomo Leopardi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email