Ominide 74 punti
Leopardi affronta subito il nodo problematico che resterà poi sempre al fondo del suo pensiero, l’infelicità umana. In questa sua prima fase del pensiero, sostiene che la causa non è quella della natura che lui considera benevole perché essa assegni all’uomo una condizione realmente felice, ma bensì la causa dipende dalla civiltà, perché essa viene a turbare i concetti della felicità.
Hai bisogno di aiuto in Giacomo Leopardi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email