sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-La Ginestra-

La Ginestra è una lirica di Giacomo Leopardi, scritta a Torre del Greco (Napoli), vicino al Vesuvio, quando egli soggiornò presso un suo amico, tale Antonio Ranieri, il quale pubblicò anche l’opera 10 anni dopo.
Quest'opera è formata da sette strofe di endecasillabi e settenari.
Il tema centrale del componimento è quello della lotta dell’uomo contro la Natura, così come il fiore della ginestra resiste alle avversità territoriali e climatiche del paesaggio del Vesuvio.
Si nota, quindi, il passaggio da parte di Leopardi dal Pessimismo Cosmico a quello Eroico, dove ora, a differenza di ciò che veniva espresso dal pessimismo cosmico, l’uomo ha occasione di salvarsi dalla Natura, opponendosi ad essa.
Nella I strofa viene descritto il paesaggio del Vesuvio, un ambiente anti-idillico, dove l’unica forma di vita presente è una ginestra; essa rappresenta la pietà di coloro che subiscono l’azione della natura, ma rappresenta anche coloro che lottano contro la natura, ma che non possono sconfiggerla.

L’uomo, secondo Leopardi, deve coalizzarsi contro la Natura; questo è un tema ripreso da Rousseau.
Le seguenti strofe contengono una serie di riflessioni sulla natura e sul suo rapporto con il mondo e con l’uomo, accompagnate da critiche verso il suo periodo storico, il ‘secol superbo e sciocco’, poiché eccessivamente ottimista.

Hai bisogno di aiuto in Giacomo Leopardi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email