elenb96 di elenb96
Ominide 175 punti

Ti libero la fronte


Si parla sempre di un viaggio, la donna arriva stanca dopo la strada dal poeta e si risveglia a soprassalti perché è ancora immersa nelle peripezie del viaggio. Incontro drammatico nel viaggio. Siamo a mezzogiorno ma le ombre sono lunghe come in un paesaggio invernale è triste. Glia litri che sono automi non sanno che la donna è qui.

Le rime ( satura)


In questa raccolta è presente una critica all'annebbiamento della vita. La tradizione però è forte e non è facile emanciparsi dalle rime che sono più fastidiose delle donne che vengono a cercare la carità. Sono per altro rime già scritte da qualcuno ma non riusciamo a tenerle fuori. Si sente il tono ironico.

Quasimodo vento a tindari


Il poeta non è a tindari ma ricorda un episodio a tindari
Espressione vertici aerei precipizi : 2 sostantivi vertici se visti da un lato, precipizi se visti dall'altro. Non sono chiari né la sintassi ne il concetto ma parte tutta una catena associativa evocativa. Questo infatti è il tipico processo della poesia simbolista decadentista e qui ermetica.
Tindari assale il poeta che si china in cuore, si concentra sul sentimento, culla il sentimento . Nella brigata di amici ( quella che ricorda Guido cavalcanti nel cimitero nella novella ) si sente il senso evocativo quando un componente si isola dal gruppo e sente le risate degli altri.
Hai bisogno di aiuto in Eugenio Montale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email