Ominide 8064 punti

“La casa dei doganieri” – Eugenio Montale


“La casa dei doganieri” era un posto di guardia della dogana sulla costa ligure, a Monterosso, dove Montale trascorreva le estati da bambini e in gioventù; il poeta si rivolge a una donna non nominata, di cui non si sa nulla; l’impostazione è quella degli “Ossi di seppia”, più influsso della biografia, del particolare più tema del ricordo e impossibilità di ricostruire un legame passato; la ragazza a cui si rivolge sicuramente non si ricorda della casa dei doganieri, che ora è desolata, silenziosa, triste e battuta dal vento; la ragazza era piena di vita, di pensieri, era vivace, ha sostato in quella casa in modo “irrequieto” e la casa non ha più trovato un momento di vivacità come quella sera; la memoria della risata della ragazza non rallegra più Montale, anzi, il ricordo del suo riso è diventato triste; Montale ha perso i suoi punti di riferimento, le sue certezze (la bussola impazzita e il lancio dei dadi che non torna più immagini di disorientamento, di una vita abbandonata al caso); si rivolge di nuovo alla ragazza che ha cancellato la memoria di quella sera perché nuovi suoni, nuove esperienze gliel’hanno fatti dimenticare; “un filo s’addipassa” - si allunga sempre di più il filo che potrebbe legare il passato al presente, la vita di Montale a quella della ragazza, ma la casa s’allontana e la bandiera metallica posta a indicare la direzione del vento “gira senza pietà”; la donna è “sola, isolata, irraggiungibile, e il suo respiro non si avverte più nell’oscurità della sera. In conclusione siamo prigionieri di questa esistenza che impedisce di recuperare il passato; il rumore ripetuto ossessivo delle onde sugli scogli ci ricorda che non possiamo fuggire da questa condizione; il ricordo è solo del poeta ormai, la ragazza non ricorda; il poeta è smarrito.
In questo testo poetico, non c’è un tempo unitario, vi sono continui passaggi tra presente e passato non segnalati. Il tempo che vive Montale è diverso da quello che vive la ragazza, è il tempo della coscienza.
Hai bisogno di aiuto in Eugenio Montale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email