Ominide 14725 punti

Come fare l’analisi di un testo poetico

1) Prima di tutto, fai una parafrasi della lirica: questo ti aiuterà a comprenderla meglio. Fare la
parafrasi significa scrivere la poesia in lingua italiana, rimettendo Ȑin ordineȑ le parole dei versi per
capirli meglio.
2) Presentazione della poesia: titolo, autore, anno di composizione, raccolta poetica in cui è inserita,
forma, struttura metrica ed (eventualmente) schema delle rime. Se hai acquisito abbastanza
conoscenze, puoi anche descrivere brevemente di cosa tratta la raccolta poetica.
3) Quali sono i temi/argomenti della lirica? In che modi questi temi si collegano alla poetica dellȍ
autore o ad altre sue opere?
4) Quali figure retoriche sono presenti? Inseriscine almeno tre. In che modo queste figure retoriche
sottolineano/contrastano i temi della lirica? In che modo le figure retoriche del suono (allitterazione,
assonanza, consonanza, onomatopea, paronomasia) influiscono sul testo poetico? Che tipo di
linguaggio è usato?
Esempio
Canzoniere, I
Voi chȍascoltate in rime sparse il suono
di quei sospiri ondȍio nudriva ȍl core
in sul mio primo giovenile errore
quandȍera in parte altrȍuom da quel chȍiȍ sono:
del vario stile in chȍio piango et ragiono
fra le vane speranze e ȍl van dolore,
ove sia chi per prova intenda amore,
spero trovar pietà, nonché perdono.
Ma ben veggio or sì come al popol tutto
favola fui gran tempo, onde sovente
di me medesmo meco mi vergogno;
et del mio vaneggiar vergogna è ȍl frutto,
e ȍl pentersi, e ȍl conoscer chiaramente
che quanto piace al mondo è breve sogno
1) Parafrasi
O voi che ascoltate in queste poesie sparse il suono di quei sospiri dei quali io nutrivo il cuore al
tempo del mio primo smarrimento giovanile, quando ero in parte diverso da come sono ora:
dovunque ci sia qualcuno che per propria esperienza comprenda cosȍè lȍamore, spero di trovare
pietà, nonché perdono, dei modi alterni in cui io piango e parlo fra speranze e dolori vani.
Ma ora vedo bene come per molto tempo sono stato oggetto di derisione presso tutti, per cui spesso
provo vergogna di me stesso; e il risultato del mio inseguire cose vane è la vergogna e il pentirsi e il
comprendere chiaramente che tutto ciò che piace nel mondo è fuggevole illusione.
Attento a ricostruire bene la frase mentre fai la parafrasi! Prima di tutto, individua il verbo, poi il
soggetto e infine i complementi.
Inserisci qui il titolo dell'appunto
Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Analisi di un testo poetico (2)