Le buone maniere sulla strada


Il traffico stradale è parte della nostra vita di ogni giorno, non importa se siamo conducenti, passeggeri di autobus, ciclisti o pedoni. Quasi ogni giorno affrontiamo situazioni in cui osserviamo comportamenti inappropriati di alcuni conducenti, ma notiamo anche persone che rispettano le regole durante la guida.
Alcune regole comportamentali includono anche la sicurezza in strada: quelle che si riferiscono all'uso delle cinture di sicurezza, ai dispositivi vivavoce quando i conducenti parlano al telefono, al rispetto delle regole di priorità, sia per i veicoli che per i pedoni.
Un comportamento di guida inadeguato viene spesso riscontrato nei giovani che, con il desiderio di guidare, guidano in modo aggressivo, ascoltano la musica ad alto volume, magari viaggiando con i finestrini aperti .
Ma non solo i giovani fanno gesti maleducati quando guidano, a volte anche gli adulti si comportano dimenticando le buone maniere.
L'eccessiva velocità è un pericolo reale e, secondo le statistiche, è una delle cause principali degli incidenti stradali.
Nel 2017 sono aumentate le morti causate da incidenti stradali. Secondo i dati raccolti da polizia stradale e carabinieri, si sono registrate 30 vittime in più rispetto al 2016 .
Eppure, spesso incontriamo automobilisti che accelerano vicino ai semafori, sperando di prendere il verde, o addirittura vicino ai passaggi pedonali.
Ultimamente stiamo assistendo sempre più al fenomeno dell'aggressività al volante, a scene in cui per un sorpasso o una mancanza di precedenza i conducenti ricorrono a pesanti insulti.
Quando sei alla guida, devi rispettare tutti i partecipanti al traffico: pedoni, ciclisti, motociclisti e altri conducenti. Anche se il traffico di grandi città a volte è stressante, a causa dell'agglomerazione, non si fluidificherà offendendo gli altri .
Il problema dell’uso del cellulare mentre si guida è sempre più diffuso .
Se consideri che per rispondere ad un SMS distogliamo l’attenzione dalla guida per circa una decina di secondi e che in questi dieci secondi a 50 km/h percorriamo circa
140 metri , sei d’accordo che possiamo parlare di gesto folle? Forse fino ad oggi ti è andata bene ma non vuol dire che sarà sempre così.
Ricorda, la strada non è un bidone della spazzatura, quindi non gettare fuori dal finestrino resti di sigarette, pacchi di cibo o bottiglie vuote.
Quando aspetti al semaforo e davanti hai altre auto, non è educato usare il clacson non appena compare il colore verde.
Evita di fermarti o parcheggiare nelle fermate degli autobus. È spiacevole che gli operatori dei trasporti pubblici non siano in grado di fermarsi alla fermata a causa di persone che lasciano l’auto in sosta e si è recano in un negozio per comprare qualcosa.
Mi è capitato spesso di vedere ciclisti viaggiando sulla strada, accanto alle piste ciclabili , rallentando così il movimento delle auto . Perché il comune ha impiegato risorse per crearle , se poi non vengono usate?
Niente più risparmi sulla segnalazione .Se utilizzassimo l'indicatore con cui la nostra vettura è equipaggiata, avremmo un traffico migliore. Sarebbe bene usare la segnalazione come richiesto dalla legge, per ogni cambio di direzione.
Cosa dire della rotatoria , geniale invenzione di Eugène Hénard, famoso urbanista francese? E’ stata creata per smaltire i forti flussi di traffico ed i problemi di sicurezza stradale ad essi collegati, eppure ho notato che pochissime persone segnalano l’uscita dalla rotatoria , impedendo così la fluidità del movimento stradale e rischiando di generare incidenti .
Non parcheggiare nei parcheggi per persone con disabilità .Meglio cercare per qualche minuto un posto normale e parcheggiare lì, perché prima o poi arriverà qualcuno che avrà davvero bisogno di quel posto e lo troverà occupato.
Alcuni tra noi sostengono che le regole limitano la nostra libertà .
Proviamo ad immaginarci una grande città in cui nessun partecipante al traffico le rispetta : le macchine corrono ad alta velocità , non si danno la precedenza negli incroci, ignorano i semafori, usano il clacson per ogni banale motivo , le auto vengono parcheggiate in qualsiasi posto, si gettano i rifiuti dai finestrini, i ciclisti non usano le piste ciclabili, i pedoni attraversano in qualsiasi tratto della strada .
Sarebbe una città caotica, inquinata , una città in cui non sarebbe possibile vivere .
Quindi , facciamo tutti uno sforzo in più e, mentre siamo al volante, in bicicletta oppure pedoni , proviamo ad essere più attenti alle regole della strada ed a usare il buon senso.
Servirà sicuramente per il bene di noi tutti , per la nostra sicurezza, per una vita meno stressante, più serena.
Concludo con una citazione di Martin Luther King : “ La mia libertà finisce dove comincia la vostra” .


Francesco Robert Fusillo

Hai bisogno di aiuto in Analisi del testo e scrittura di testi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email