Ominide 15539 punti

Vie spermatiche


Epididimo: è un organo pari, presenta una testa, un corpo e una coda. Nella testa, si trovano anche i tubuli efferenti attraverso i quali l’epididismo si collega con la rete testis. Alla coda fa seguito il deferente.
Deferente: è un lungo condotto, pari, fa seguito alla coda dell’epididismo. La ghiandola vescicolare, ben sviluppata nei mammiferi domestici e particolarmente voluminosa nel maiale. Il suo secreto, ricco di fruttosio, è fonte energetica per gli spermatozoi. Inoltre contiene un enzima, la vescicolasi, che fa coagulare il liquido seminale dopo la eiaculazione.
Uretra maschile e ghiandole annesse: si distinguono due parti: la pelvica e la spongiosa o peniena. La parte pelvica, è suddivisibile in un tratto craniale prostatico, circondata dalla omonima ghiandola che si riversa il suo secreto. La parte spongiosa scorre lungo il corpo cavernoso del pene, circondata, da una guaina di tessuto erettile, il corpo spongioso. Nella maggior parte delle specie, l’uretra termina, aprendosi all’esterno, all’apice del glande, mentre negli equidi e nei ruminanti si prolunga, oltre il glande, nell processo uretrale, alla cui sommità si apre. Ghiandole annesse all’uretra sono la prostata e le ghiandole bulbo-uretrali che, con la loro secrezione, unitamente a quella delle ghiandole vescicolari e dell’ampolla, contribuiscono alla formazione dello sperma, fornendogli la parte plasmatica.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email