Ominide 16911 punti

Lo stomaco – monogastrici e poligastrici


Appunto di produzioni animali per l’istituto agrario. Descrive i vari organi digestivi degli animali monogastri e poligastrici.

Lo stomaco è il primo degli organi digestivi in quanto in esso inizia la demolizione chimica degli alimenti di natura proteica, a opera di enzimi. Per questo è più sviluppato nei carnivori rispetto agli onnivori e ancora di più agli erbivori. Nei carnivori e negli onnivori (esempio il maiale) lo stomaco è unico (monogastrici), mentre tra gli erbivori, gli equidi sono monogastrici e i ruminanti (poligastrici).

• Nei monogastrici lo stomaco si presenta come un’ampia dilatazione del tubo dogerente che fa seguito all’esofago, con il quale comunica attraverso un orifizio cardias, e continua con l’intestino tenue tramite un secondo orifizio pirolo.

• Nei poligastrici (ruminanti) lo stomaco ghiandolare o abomaso strutturalmente simile allo stomaco ghiandolare dei monogastrici, è preceduto da tre sacchi, privi di mucosa ghiandolare i prestomaci.
- Il primo, rumine è il più voluminoso e occupa i tre quarti della cavità addominale e si estende dal diaframma fino all’ingresso della cavità del bacino, spostato verso sinistra.
Il rumine, pur essendo privo di ghiandole, riveste molta importanza ai fini digestivi in quanto in essa è contenuta una ricca flora batterica. Attraverso l’orifizio rumino-reticolare, posto in vicinanza dello sbocco dell’esofago, il sacco dorsale del rumine comunica con il secondo prestomaco il reticolo.
- Il reticolo è il più craniale dei prestomaci, è posto immediatamente dietro il diaframma per cui non è infrequente che corpi acuminati giunti nel reticolo perforino la sua parete e il diaframma possono provocare lesioni nel pericardio data la vicinanza del suore al diaframma. Tramite i solchi reticolare i liquidi vengono convogliati direttamente dall’esofago all’abomaso senza sostare nei prestomaci. Questa funzione, preminente durante l’allattamento quando l’alimentazione è esclusivamente liquida, con lo svezzamento perde importanza.
- L’omaso è il terzo e ultimo prestomaco, intercalato tra il reticolo e lo stomaco ghiandolare o abomaso e ha forma sferoidale.
- L’abomaso è lo stomaco ghiandolare dei ruminanti. Fa seguito all’omaso e, attraverso l’orifizio del pirolo. Comunica con il duodeno che rappresenta il primo tratto dell’intestino tenue.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email