Nyxante di Nyxante
Ominide 170 punti

La felce aquilina


La felce aquilina (nome scientifico pteridium aquilinum) è una pianta con un rizoma stolonifero - e lungamente strisciante - sotterraneo che ogni anno emette radici e fusti avventizi. Il rizoma nella parte esterna presenta un colore scuro, a differenza dell'interno in cui è bianco.
Il nome comune della specie sarebbe dovuto alla forma del rizoma, che in sezione ricorda il profilo di un'aquila.
La felce è una pianta perenne con un'altezza che varia dai trenta ai duecento centimetri.
Questo vegetale ha la caratteristica di avere un'unica foglia (chiamata fronda) 2-3 pennatosetta divisa in tre elementi portanti.
La foglia della felce aquilina è formata da numerose pinne a contorno triangolare.
Le felce presenta un rachide di colore verde-giallo o bruno rossiccio fibroso.
Un'importantissima e peculiare caratteristica di questa pianta è la modalità di riproduzione: esse si riproducono infatti tramite le spore (delle cellule gametiche prodotte in degli organuli chiamati sporangi), queste cellule sono solitamente disposte nella pagina inferiore della fronda.
Gli sporangi sono raggruppati in strutture chiamate sori, questi sono lineari e poco evidenti, al margine revoluto dei lobi, ricoperti dal margine stesso.
La felce aquilina è una specie cosmopolita, infatti è diffusa in tutte le regioni temperate e subtropicali sia dell'emisfero settentrionale che meridionale.
Necessita di acqua per la gamia.
Hai bisogno di aiuto in Agraria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email