Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Storia contemporanea - totalitarismo

Appunti di Storia contemporanea per l'esame del professor Piva con argomenti tratti anche dal manuale Sabbatucci-Vidotto che spiega cosa significa la parola “totalitarismo”. Il Fascismo, a differenza del Nazismo e del Comunismo staliniano, è un total

... Espandi »itarismo imperfetto, nel senso che in Italia il progetto totalitario non fu possibile a causa dei compromessi cui il Fascismo fu costretto. Inoltre il re fu sempre alla base del potere, affiancandosi a Mussolini (si parla, quindi, di diarchia politica). Inoltre fu lo stesso Fascismo a lasciare degli spazi non controllati dal regime (vedi, ad esempio, l’Azione Cattolica). « Comprimi
  • Per l'esame di Storia contemporanea del Prof. F. Piva
  • Università: Tor Vergata - Uniroma2
  • CdL: Corso di laurea magistrale in filologia letterature e storia dell'antichità
  • SSD:
Compra 2.99 €

Voto: 5 verificato da Skuola.net

  • 04-11-2013
1di 1 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Storia contemporanea - totalitarismo
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
Il Totalitarismo La parola totalitarismo indica l?ipotesi di un regime diverso dal semplice autoritarismo o dalla dittatura (in questi due casi il potere e incarnato in una persona, ma quest?ultima non coinvolge la societa). Totalitarismo e una parola usata proprio nel ?900 e si riferisce a governi mai nati prima. Tale parola e coniata dagli antifascisti italiani gia nel 1923-24, perche essi erano consapevoli che le vecchie parole non potevano descrivere il fenomeno che si trovavano di fronte. Anche gli intellettuali non riescono a definire il Fascismo. Un pensatore lo definisce come ?un regime che non richiede solo l?obbedienza, ma vuole anche l?anima?. E, quindi, un regime che non si limita a reprimere con il terrore e la violenza. Per Hannah Arendt, infatti, il Fascismo coniuga il terrore con il consenso e con la penetrazione all?interno della societa per costruire un uomo nuovo ed una societa nuova corrispondente ad un particolare modello ideologico. I regimi totalitari, ... Espandi »quindi, privilegiano i giovani ed i bambini, perche e con loro che si costruisce la societa nuova. Di conseguenza, il totalitarismo e quel regime che organizza la societa in funzione dello stato identificato con un solo partito. Se il totalitarismo vuole creare una societa nuova corrispondente al suo modello ideologico attraverso la politica, si comprendono le uccisioni di coloro che non risultano compatibili con il modello ideologico stesso. Il manuale Sabbatucci-Vidotto, in un paragrafo, parla del Fascismo come un totalitarismo imperfetto, a differenza del nazismo e del Comunismo staliniano. Si ritiene che lo stato totalitario abbia alcuni elementi fissi: un capo carismatico (leader, duce o furher), terrore (violenza legale ed illegale) e consenso (attivita ricreative) e l?organizzazione della massa all?ideologia totalizzante, volta alla formazione di un uomo nuovo. Il manuale dice che, mentre il Nazismo riusci a plasmare e a penetrare nella societa nel suo complesso subordinandola allo stato, in Italia il progetto totalitario non fu possibile (e, percio, imperfetto) a causa dei compromessi cui il Fascismo fu costretto. Quindi, parte del potere non rimase nelle sue mani. Infatti il re fu sempre alla base del potere, affiancandosi a Mussolini (si parla, quindi, di diarchia politica) ed entro operante nel 1943, quando costrinse il Duce alle dimissioni. Con i Patti Lateranensi, il Fascismo riconosceva l?organizzazione dell?Azione Cattolica entro finalita spiritu « Comprimi
Contenuti correlati