Storia contemporanea - il primo dopoguerra in Italia: avvento del fascismo

Appunti di Storia contemporeanea per l'esame del professor Piva sul fascismo inizia a svilupparsi a partire dal 1919 con i Fasci di combattimento che nascono nelle città e sono formati da ex combattenti. All’inizio non hanno successo, ma poi iniziano ad avere importanza a partire dal 1920-21, quando il Fascismo si aggrega alla reazione agraria della Val Padana. Il Fascismo diventa, così, squadrismo agrario che ha carattere violento. Nelle elezioni politiche del 1921, con la creazione di liste sia di liberali che di fascisti, vanno in Parlamento 35 candidati fascisti. In seguito a crisi del governo Bonomi e Facta, re Vittorio Emanuele III incarica Mussolini di formare un nuovo governo. Mussolini, quindi, attua la politica del doppio binario.

  • Esame di Storia contemporanea docente Prof. F. Piva
  • Università: Tor Vergata - Uniroma2
  • CdL: Corso di laurea magistrale in filologia letterature e storia dell'antichità
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher pianeti2002 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia contemporanea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Piva Francesco.

Altri contenuti per Storia contemporanea

Altri contenuti per Filologia letterature e storia dell'antichità

Trova ripetizioni online e lezioni private