Dopo il cenone tutti a dieta!

Cristina Montini
Di Cristina Montini

post cenone di natale

Durante le feste natalizie – e il bello è anche questo – si mangia tanto e “sostanzioso”. Tortellini, lasagne, arrosti, sformati e poi torrone, panettone… ma quanto ne risente poi la linea? Se vi sentite un po’ appesantite da questi ultimi giorni di stravizi, ecco le indicazioni per sentirsi più leggeri e scattanti.

FRUTTA E VERDURA - Se ve la siete goduta, avete fatto bene, niente di meglio, durante le feste, che soddisfare il palato! Ma adesso bisogna ritornare nei ranghi e attenersi ad una dieta (oh che brutta parola), meglio, ad una alimentazione un po’ meno ricca. Il must deve essere “via libera a frutta e verdura”: sono gli alimenti che vi aiuteranno a smaltire le leccornie ingurgitate in questi giorni e a ritrovare la linea perduta. Tenete bene in mente che nell’arco della giornata i nutrizionisti consigliano di consumare almeno 5 porzioni tra frutta e verdura.

IL PRANZO E’ SERVITO - Importante è comunque fare una buona ed abbondante colazione: se non ne potete già più di pandoro o panettone avanzato e inzuppato nel latte, sostituitelo con yogurt, dei biscotti semplici e un bel frutto. E quando arriva il pranzo cercate di prediligere le zuppe di legumi o cereali oppure ricorrete ad un contenuto piatto di pasta con un sugo leggero. Per la cena puntate su carni bianche o pesce e ricordatevi di privilegiare verdura di stagione.

NON SIATE PIGRI! – Cercate di evitare le bevande gassate e dolcificate e anche gli alcolici! Magari sostituitele con dei più innocenti infusi, tè o tisane (ce ne sono tante e molte hanno dei gusti gradevoli) e, in ogni caso, bevete tanta acqua: tutto questo vi aiuterà ad eliminare le tossine e a depurarvi dai bagordi natalizi. Ma, soprattutto, non siate pigri proprio on questi giorni! È fondamentale il movimento: andate due o tre volte a settimana in palestra, fate delle lunghe passeggiate per il parco o riesumate bicicletta e pattini e così sarete pronti per la notte del 31 dicembre!

PREPARIAMOCI AL CAPODANNO - Ci aspetta, infatti, ancora il cenone di Capodanno! Allora vi postiamo anche il decalogo dell’Inran, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, per affrontare con coraggio il veglione di fine anno:

1 - Rispettare la cadenza dei pasti: anche nei giorni di festa vale la regola della colazione, pranzo e cena. Evitare invece i fuori pasto;

2 - Mangiare tutto in piccole quantità: va bene assaggiare un po' di tutto mentre sono da bandire i bis;
3 - Frutta o verdura prima dei cibo-bomba: le fibre e l'acqua di cui sono ricchi saziano prima e con molte meno calorie;
4 - Piatti piccoli e decorati: usare piatti dal diametro piccolo e aggiungere decorazioni, per ridurre lo spazio destinato al cibo. Un inganno visivo che porta a ridurre le quantità di alimenti;
5 - No a besciamelle e condimenti pesanti: anche rispettando la tradizione si può prediligere il pesce e le verdure;
6 - Risparmiare sulle calorie in più: ad esempio evitare di mangiare anche il pane o di aggiungere le creme per guarnire i panettoni;
7 - Distribuire gli alimenti nella giornata: non arricchire un pasto con un dolce se si farà merenda con un altro dolce;
8 - Day after: banditi gli avanzi: il giorno dopo un pranzo o una cena abbondanti, non smaltire gli avanzi, ma tenersi leggeri con frutta, verdura e pochi grassi;
9 - Compensare con attività fisica: a fronte delle maggiori calorie assunte, compensare con tanto movimento, considerando che occorrono 90 minuti di camminata o mezz'ora di bicicletta per bruciare le calorie di una fetta di panettone;
10 – Essere pronti al piano B dopo-feste: a gennaio fare un piano di buoni propositi scegliendo un'attività fisica ad alto dispendio di energia, dal nuoto al ballo.

Se invece il peso non è un problema, godetevi le feste!

Cristina Montini

Commenti
Skuola | TV
Skuola Tv

Sesso sicuro, come proteggersi? Tutte le risposte nella prossima puntata della Skuola | Tv!

7 dicembre 2016 ore 16:30

Segui la diretta