Materie Maturità 2017 Agrario

Carmine Zaccaro
Di Carmine Zaccaro

Materie Maturità 2015 Agrario

Le materie maturità 2017 della seconda prova non sono ancora state scelte dal Miur per l'Indirizzo Agrario, Agroalimentare e Agroindustria. Nell'attesa vi diciamo quali sono le materie della maturità 2016 scelte per la seconda prova e per i commissari esterni lo scorso anno.

Materie esame di Stato 2017 seconda prova


L'istituto con con indirizzo Agraria, Agroalimentare e Agroindustria presenta tre articolazioni: Produzioni e Trasformazioni, Gestione dell’Ambiente e del Territorio e Viticoltura e Enologia, ognuna con una rosa differente di materie maturità 2017. Ecco quali materie sono uscite nel 2016:

MATERIE MATURITÀ 2016 - INDIRIZZO AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA

Produzioni e Trasformazioni
-Economia, estimo, marketing e legislazione

Gestione dell'Ambiente e del Territorio
- Gestione dell’ambiente e del territorio

Viticoltura e Enologia
- Viticoltura e difesa della vite

Materie esterne maturità 2017


Il Miur non ha ancora comunicato le materie affidate ai commissari esterni all'indirizzo Agrario per la maturità 2017. Ripassiamo quelle dello scorso anno:

MATERIE COMMISSARI ESTERNI - INDIRIZZO AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA

Produzioni e Trasformazioni
1. Lingua e Letteratura Italiana
2. Lingua Inglese
3. Produzioni Vegetali

Gestione dell'Ambiente e del Territorio
1. Lingua e Letteratura Italiana
2. Lingua Inglese
3. Produzioni Vegetali

Viticoltura e Enologia
1. Lingua e Letteratura Italiana
2. Lingua Inglese
3. Enologia

Struttura seconda prova istituti tecnici del settore tecnologico


Come si legge nel regolamento di maturità, il Miur stabilisce, per gli istituti tecnici che:
La prova fa riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-aziendale e richiede al candidato attività di analisi tecnologico–tecniche, scelta, decisione su processi produttivi, ideazione, progettazione e dimensionamento di prodotti, individuazione di soluzioni e problematiche organizzative e gestionali.
La prova consiste in una delle seguenti tipologie:
a) analisi di problemi tecnologico-tecnici partendo da prove di laboratorio su materiali, semilavorati, prodotti finiti;
b) analisi di caratteristiche di macchine e apparecchiature partendo da prove di verifica e collaudo;
c) ideazione e progettazione di componenti e prodotti delle diverse filiere;
d) analisi di processi tecnologici di produzione, gestione e controllo di qualità dei processi produttivi;
e) sviluppo di strumenti per l’implementazione di soluzioni a problemi organizzativi e gestionali dei processi produttivi;
f) gestione di attività produttive e del territorio nel rispetto e tutela dell’ambiente.
La struttura della prova prevede una prima parte che tutti i candidati sono tenuti a svolgere, seguita da una seconda parte costituita da quesiti tra i quali il candidato sceglierà sulla base del numero minimo indicato in calce al testo.

Commenti
Skuola | TV
Tutto quello da sapere sull'alternanza scuola lavoro

Nella prossima puntata ospite in studio il sottosegretario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Gabriele Toccafondi. Con lui parleremo di alternanza scuola lavoro. Non perdere la puntata!

27 aprile 2017 ore 16:45

Segui la diretta