Montale, Eugenio - Non ho mai capito se io fossi
Non ho mai capito se io fossi
il tuo cane fedele e incimurrito
o tu lo fossi per me.
Per gli altri no, eri un insetto miope
smarrito nel blabla
dell’alta società. Erano ingenui
quei furbi e non sapevano
di essere loro il tuo zimbello:
di essere visti anche al buio e smascherati
da un tuo senso infallibile, dal tuo
radar di pipistrello.
Commento
Un’ironia affettuosa
Tra il poeta e la moglie si era costruito negli anni un rapporto di completa reciprocità, l’uno era per l’altro un cane fedele e insieme bisognoso di cure e protezione. La moglie è fatta oggetto di affettuosa ironia da parte di Montale, che ne dà diverse sfumature attraverso paragoni con gli animali (cane, insetto, pipistrello), mentre aspra diventa l’ironia nei confronti degli uomini ipocriti (Erano ingenui I quei furbi) e il loro superficiale blabla, fatto di chiacchiere senza senso.
Il valore simbolico della vista
Il significato della lirica ruota intorno alle opposizioni riferite al nucleo tematico della vista: la donna è detta insetto miope, ma in realtà capace di smascherare l’ipocrisia dei furbi, con il suo buon senso e la sua sensibilità nel cogliere l’essenza del reale (radar di pipistrello). Questa antitesi è condensata nell’ossimoro erano ingenui quei furbi, rivelazione della superficialità di uomini che si credono smaliziati. L’insetto miope e smarrito è la stessa donna dalle pupille tanto offuscate di Ho sceso, dandoti il braccio: è lei che riesce a vedere al di là delle apparenze ingannevoli e a comprendere ciò che conta, grazie alla sua intelligenza di vita. Anche in Ho sceso... si ritrova la tematica del reciproco sostegno: il poeta le dava sì il braccio per aiutarla a scendere le scale, ma era lei la guida autentica nel/ungo viaggio della vita.
Le caratteristiche dello stile
La poesia ha un tono colloquiale insieme a un’accurata struttura sintattica: quattro periodi, di cui il primo e il quarto occupano tre versi, il secondo e il terzo due versi e mezzo. Il lessico prosaico è intessuto di corrispondenze tra le rime: capito-incimurrito (rima interna), fossi-fossi (anafora), zimbello-pipistrello. La rima interna blabla-società dimostra la capacità di Montale di usare forme linguistiche da mass media. Da notare gli enjambements (se io fossi / il tuo cane fede/e; Erano ingenui / quei furbi; dal tuo / radar).

Registrati via email