Social network in vacanza: come fare?

Bianca Zito
Di Bianca Zito

 Come fare in vacanza senza social network?

Ansia da condivisione, sindrome da like ossessivo-compulsivo, proliferazione di hashtag, ricerca maniacale della perfetta posa selfie, incontrollabile istinto di aggiornare regolarmente la pagina delle notifiche. Ti riconosci in questo stravagante “quadro clinico”? Allora non c’è dubbio che anche tu faccia parte del club “non posso sopravvivere senza i social network”. I membri di questo popolatissimo gruppo, che ogni giorno accoglie nuovi adepti da tutto il mondo, si sentono al sicuro finché il loro habitat naturale dispone di una connessione ad Internet. Ma come fanno a non perdere la bussola quando, all’improvviso, l’accesso facile alla rete viene a mancare? In vacanza all’estero, per esempio? Per salvaguardare l’incolumità dei “social-maniac”, Skuola.net ha in serbo alcuni consigli su dove e come trovare un collegamento wireless oltre i confini del proprio paese. Ma c’è anche un’altra opzione da non sottovalutare: quella di spegnere tutto e riparlarne solo al rientro. Tu cosa scegli?

PRIMA DI PARTIRE – Il vero “social-maniac” adora la comunicazione 2.0 a portata di tasca. Smartphone e tablet, dunque, sono la sua fonte principale di contatto con la community virtuale. In casi come questi non c’è bisogno di cercare disperatamente un accesso wi-fi in giro per il mondo: basta infatti attivare la connessione dati in 3G (o, per i più evoluti, in 4G) per non perdere neanche un aggiornamento della bacheca Facebook o della home di Twitter. Ma all’estero, si sa, utilizzare la rete fornita dall’operatore ha un certo costo, che potrebbe farvi spendere una fortuna in ricariche telefoniche. Così non sarà, invece, se prima di partire farete un salto in un centro specializzato della compagnia con cui avete registrato la scheda SIM: spesso, a chi viaggia all’estero sono riservate delle offerte speciali con chiamate e connessione dati a prezzi vantaggiosi, che permettono di non perdere il contatto con la rete neanche a migliaia di chilometri di distanza dall’Italia. Informatevi bene, insomma, e anche dal luogo più remoto della Terra potrete lanciare il tweet perfetto, postare splendide foto o aggiornare il vostro stato su Facebook!

AAA WI-FI CERCASI – Per gli amanti della condivisione da PC o per chi, nell’ottica del risparmio, vuole utilizzare soltanto connessioni wi-fi, il gioco si fa un po’ più duro, ma assolutamente non impossibile. Se nei principali aeroporti c’è la possibilità di usare la rete per alcuni minuti, le grandi capitali europee mettono a disposizione hot spot gratuiti disseminati per la città, in genere segnalati da appositi cartelli. Ma anche le più moderne strutture alberghiere, residence e ostelli compresi, offrono agli ospiti una connessione wireless gratuita e illimitata, e stessa cosa vale per i locali, i fast food, le biblioteche, i ristoranti e gli stabilimenti balneari più evoluti. Se poi avete prenotato il vostro alloggio con un tour operator, state pur certi che la struttura che vi ospiterà avrà tutto il necessario per farvi mantenere il contatto con il mondo social. Quindi, a meno che non vi troviate in zone molto isolate (sperdute calette, alte cime montuose, foreste tropicali o oasi nel deserto) di sicuro troverete almeno un punto in cui riuscire a connettervi alla rete. Senza dimenticare gli Internet point, naturalmente, ormai diffusi più o meno ovunque, anche se meno comodi degli accessi wi-fi liberi in spiaggia o in giro per la città. Ad ogni modo, partite tranquilli: quest’estate nessuno potrà fermare la vostra passione social!

CURA DISINTOSSICANTE – E se questo viaggio fosse l’occasione giusta per staccare un po’ la spina, anche quella del web? In fin dei conti non sarà poi la fine del mondo se, per qualche giorno, la vostra community dovesse fare a meno di voi. Potrete infatti concentrarvi su nuove amicizie e godervi la vacanza senza farvi condizionare dall’ossessione della condivisione: le bellissime foto che scatterete diventeranno un album di ricordi da postare solo a fine vacanza (un po’ come si faceva prima dell’arrivo degli smartphone) e i momenti che vivrete saranno liberi dall’ansia da commento, notifica, menzione o messaggio privato. Magari scoprirete che, nella vita reale, si può sopravvivere alla grande anche senza social network!

Bianca Zito

Commenti
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità
Skuola | TV
Adolescenti e relazioni malate

Quando un rapporto è malato? Quali sono i segnali che devono farti allarmare? Di questo e molto altro parlereno nella prossima puntata con il supporto di un sessuologo.

18 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta