Viaggiare e lavorare: i mestieri possibili

Mara Saruggia
Di Mara Saruggia

i lavori da fare in viaggio, il viaggiatore lavoratore

Alzi la mano chi di voi non ha mai pensato di partire per l'estate e di provare un'esperienza diversa, magari viaggiare e pagarsi le spese da solo. Il vantaggio è quello di vivere il posto come un locale, ma il rischio è quello di non riposarsi. Quali sono allora i lavori che ci permettono di pagarci le vacanze senza troppo stress? Ecco alcune alternative.

ANIMATORE - Se conoscete tutti i balli latino-americani a memoria, siete sportivi o vi piace essere sempre in movimento l'animatore potrebbe fare per voi. Ricordate di portarvi dietro un sorriso smagliante, un forte spirito di adattamento, ma soprattutto una grandissima carica di energia. Per fare l'animatore bisogna essere molto estroversi, e tenere in considerazione che spesso si è molto ambiti e si potrebbe entrare nel mirino delle ragazze in vacanza nel villaggio. Mica male!

LAVORARE IN UNA FATTORIA - Per chi non teme la noia e ama il contatto con la natura, lavorare in fattoria è senza dubbio il modo migliore di viaggiare e lavorare senza troppo stress. Spesso il viaggiatore che decide di andare a lavorare in fattoria è un tipo solitario e vuole staccare la spina dalla città. Ma cosa si fa in una fattoria? Semplice: piantare gli alberi, curare le piante e i fiori, raccogliere legna, dare da mangiare agli animali e perché no.. mungere le mucche. Spesso questo tipo di impiego include un piccolo stipendio, oltre che vitto e alloggio.

CAMERIERE - Forse tra tutti i lavori è quello più stressante ma rappresenta un'esperienza che puoi rivenderti in qualsiasi contesto e che ti permette di girare il mondo. Il cameriere può essere il lavoro perfetto per chi decide di andare in Inghilterra a imparare l'inglese: in questo modo il contatto con la gente del posto è automatico e di conseguenza anche il tuo apprendimento sarà più veloce. Ma se non ami la cucina, un'ottima opzione potrebbe essere quella di calarsi nei panni di un/a commesso/a, magari all'interno di un piccolo negozio locale oppure nei grandi magazzini.. una buona occasione per scoprire la moda londinese!

NELL'EQUIPAGGIO DI UNO YACHT - Senza dubbio non devi soffrire il mal di mare. Per il resto entrare a far parte dell'equipaggio di uno yacht non è così difficile come si possa pensare. Non occorre infatti essere dei marinai, ma solo essere disposti a tutto. D'altra parte l'occasione che offre questo tipo di lavoro, cioè visitare posti affascinanti via mare, è unica quindi bisogna rimboccarsi le maniche. Si può entrare in un equipaggio come personale di cucina o addetto alle pulizie. In tutti i casi, un tuffo in mare a fine servizio non te lo toglie nessuno.

RAGAZZA ALLA PARI - Care ragazze state in allerta! Questa potrebbe essere un'ottima opzione per voi. Essere un'au pair (una ragazza alla pari appunto) non vuol dire solo lavorare in una famiglia a contatto con i bambini, ma può rappresentare una crescita personale. Il sogno di vivere in un paese diverso dal nostro, potrà così avverarsi: farete parte di una famiglia con tradizioni e usanze diverse e farete amicizia con altre ragazze provenienti da più parti del mondo. Il divertimento è assicurato e anche la retribuzione.

Mara Saruggia

E a te, che tipo di lavoro in viaggio ti piacerebbe fare?

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta