Che materia stai cercando?

Sistema finanziario - Mercato monetario e dei capitali

Appunti sui mercati del sistema finanziario presi in classe col prof Gigante e integrati con lo studio autonomo del manuale. Descrizione del mercato monetario e relativi strumenti, del mercato dei capitali, del mercato obbligazionario, del mercato azionario e del mercato dei cambi.

Esame di Sistema finanziario docente Prof. G. Gigante

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Marco Iorio – Università Bocconi

Sistema Finanziario – I Mercati

Mercato Monetario

Nel mercato monetario vengono scambiati strumenti a breve termine e altamente liquidi. Gli

importi unitari delle transazioni sono molti alti nel mercato primario, ovvero nel mercato in cui

sono emessi e venduti strumenti per la prima volta. Sono più bassi nel mercato secondario, dove

vengono scambiati titoli non di nuova emissione. I titoli scambiati presentano un rischio di

insolvenza basso, ed hanno delle scadenze di massimo 12 mesi dall’emissione. È un mercato

virtuale – Le transazioni avvengono in maniera elettronica e telefonica. Si definisce mercato

all’ingrosso poiché i valori unitari sono tipicamente pari a 1 milione di euro.

Gli investitori operano nel mercato monetario per investire temporaneamente le proprie liquidità.

Il mercato monetario riesce a dare infatti rendimenti più altri rispetto a investimenti alternativi

(come detenere le liquidità presso una banca). Investono in tale mercato imprese e operatori che

hanno alta variabilità dei flussi finanziari.

Gli emittenti hanno bisogno di tale mercato perché finanziano deficit temporanei. Si possono

finanziare sia nel breve periodo ma anche nel lungo (vedi lo Stato che reperisce risorse a tassi più

bassi tramite BOT rispetto a emissioni di lungo periodo). Il mercato monetario essendo

estremamente liquido permette l’emissione e la vendita di bot ogni anno.

La Banca Centrale Europea inoltre per agevolare le sue azioni nelle operazioni di politica monetaria

può influenzare il costo del denaro comprando e vendendo strumenti finanziari.

I vantaggi principali di tali mercato sono di costo. I costi sono più bassi rispetto ai costi dei servizi

bancari. Infatti il rendimento che si otterrebbe con i depositi bancari è minore in quanto la banca

deve detenere parte delle risorse ottenute come riserve.

Strumenti del mercato monetario

Titoli di stato a breve termine – Bot – Titoli che vengono negoziati all’ingrosso nel mercato

telematico dei titoli di stato (MTS). Il valore minimo per poter partecipare a tale mercato è di 2,5

milioni di euro. I titoli sono negoziati sia sul mercato primario sia al dettaglio con un valore minimo

di 1000 euro attraverso gli intermediari finanziari. Sono titoli senza cedole. Sono emessi a sconto e

lo sconto di emissione è il rendimento. Sono gli unici strumenti emessi dallo stato che prevedono

una tassazione anticipata. I Bot hanno un rischio basso, in quanto emessi dallo stato, e sono liquidi

e profondi. Per profondi si intende che ci sono molti ordini di acquisto e di vendita con prezzi molto

vicini.

Depositi interbancari – Fondi trasferiti a breve termine tra gli intermediari finanziari. Offrono la

possibilità di gestione temporanea degli scompensi. Sono strumenti con brevissima scadenza. A

titolo esemplificativo ricordiamo le banche che si scambiano strumenti con altre banche per

rispettare nella giornata le riserve da detenere sui depositi. Hanno un rendimento maggiore di

quello offerto dalla BCE. Le transazioni avvengono nel mercato elettronico interbancario controllato

dalla banca d’Italia. 1 Marco Iorio, Università Bocconi

Pronti contro termine – Soggetto che si impegna a vendere una determinata quantità di titoli ad un

altro operatore con la promessa di riacquisto (ad una scadenza e prezzo prefissati). Vi sono tre

tipologie di PCT: delivery vs payment, tri party repo, e hold in custody. Con i primi vi è il

trasferimento dei titoli dal bilancio del venditore a quello dell’acquirente: prevedono quindi delle

commissioni. Con i secondi i titoli sono detenuti da una banca che li tiene in custodia previo

pagamento di commissioni. Con i terzi i titoli rimangono nel bilancio del venditore, che li tiene in

custodia. Non vi sono costi di transazione, ma il venditore potrebbe vendere li stessi titoli a più

persone.

Certificati di depositi – Titoli al portatore o nominativi emessi da una banca. Possono pagare un

tasso fisso o variabile, e hanno una scadenza. Sono titoli al portatore, ovvero chiunque li possiede

alla scadenza riceverà il capitale e l’interesse pattuito. Possono essere venduti e acquistati fino a

scadenza. La scadenza è tipicamente compresa tra 1 e 6 mesi.

Commercial papers – pagherò non garantiti con scadenza massima di 270 giorni. Vi è un

collocamento diretto (senza intermediari) con un risparmio dello 0.125%. Sono emessi da aziende

di grandi dimensioni per finanziarsi nel breve periodo. Vi sono poi gli asset backed commercial

papers che sono garantiti da una qualche attività che funge da garanzia.

Accettazione bancaria – Cambiale tratta – Si coinvolge un terzo (banca) che garantisce il regolare

svolgimento della transazione tra due soggetti. Sono al portatore, quindi possono essere trattate

sul mercato secondario fino al momento della scadenza. I tassi sono generalmente bassi.

Mercato dei capitali

Nel mercato dei capitali si negoziano titoli con scadenza superiore a 12 mesi. La funzione

principale è quella di finanziamento di fabbisogni di medio-lungo termine garantendo opportunità

di investimento a rendimenti più alti. È un mercato molto sviluppato in quanto nel mercato

monetario vi è il rischio che il tasso vari da un anno all’altro e quindi per finanziarmi nel lungo

periodo sono soggetto a tale variazione di rischio. Si prende quindi a prestito a lungo termine per

evitare che i tassi di interesse aumentino. Tuttavia i tassi di interesse a lungo termine sono

maggiori di quelli a breve termine.

Gli strumenti principali di questo mercato, sono le obbligazioni, le azioni e i prestiti a lungo

termine (come un mutuo). Gli emittenti principali sono gli stati, le pubbliche amministrazioni, le

società e le istituzioni finanziarie. I titoli vengono scambiati sia sul mercato primario (titoli di nuova

emissione il cui ricavo netto va all’emittente) sia sul mercato secondario (dove circolano titoli non

di nuova emissione). Mercato obbligazionario

Mercato in cui si scambiano titoli di debito con un valore nominale a scadenza e un tasso cedolare

(da pagare periodicamente). Il collocamento di tali titoli può avvenire tramite private placement,

quando l’emittente contatta privatamente gli investitori, tramite collocamento a fermo, quando si

conoscono il numero di obbligazioni da vendere e il prezzo e li vendo sul mercato, tramite

collocamento a rubinetto, quando è fisso il prezzo ma non la quantità, o tramite collocamento con

asta, dove i volumi dei titoli sono fissi ma non il prezzo. L’asta può essere asta marginale, dove si

arriva ad un prezzo di vendita unitario e l’asta competitiva, dove si arriva a prezzi diversi. Al

2 Marco Iorio, Università Bocconi


PAGINE

5

PESO

242.49 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia aziendale e management
SSD:
A.A.: 2016-2017

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Marcoiorio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Sistema finanziario e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bocconi - Unibocconi o del prof Gigante Gimede.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Sistema finanziario

Introduzione al sistema finanziario
Appunto
Riassunto esame sistema finanziario, docente Corvino, libro consigliato " Istituzioni e Mercati finanziari", Mishkin-Eakins: Il mercato obbligazionario
Appunto
Riassunto esame sistema finanziario, docente Corvino, libro consigliato " Istituzioni e Mercati finanziari", Mishkin-Eakins: Le fasi di una crisi finanziaria, la crisi del 29 e la crisi del 2007-2009
Appunto
Riassunto esame sistema finanziario, docente Corvino, libro consigliato " Istituzioni e Mercati finanziari", Mishkin-Eakins: perche esistono le istituzioni finanziarie, i costi di transazione, i conflitti di interesse, azzardo morale e selezione avversa
Appunto