Che materia stai cercando?

Riconoscimento delle sentenze penali straniere Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto processuale penale progredito sul riconoscimento delle sentenze penali straniere basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Bontempelli dell’università degli Studi di Milano - Unimi, Facoltà di Giurisprudenza. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Diritto processuale penale progredito docente Prof. M. Bontempelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

appello dovrà pronunciarsi. Una sentenza penale può contenere statuizioni

riguardanti effetti civili come la restituzione e il risarcimento del danno tuttavia si

deve trattare di una sentenza che contenga una condanna generale al

risarcimento o alla restituzione che poi verrà quantificato dal giudice del

risarcimento. La sentenza non potrà essere riconosciuta quando ricorrono alcune

condizioni:

(1) se la sentenza non è divenuta irrevocabile secondo le leggi dello stato in

cui è stata pronunciata.

(2) la sentenza contiene delle disposizioni contrarie ai principi fondamentali

dell’ordinamento giuridico dello Stato.

(3) la sentenza non è stata pronunciata da un giudice imparziale e

indipendente, se l’imputato non è stato citato, se non è stato interrogato in

una lingua da lui comprensibile, cioè se non sono state rispettate le garanzie

difensive e le garanzie del giusto processo.

(4) vi sono fondate ragioni per ritenere che l’esito e lo svolgimento del

processo sia stato influenzato da situazioni discriminatorie, principio di non

discriminazione.

(5) il fatto non è previsto dalle legge italiana come reato principio della

doppia incriminazione e non è prevista alcuna deroga a questo principio.

(6) quando nello Stato italiano è già stata pronunciata una pronuncia

irrevocabile per il medesimo fatto, principio del ne bis in idem = si può pensare

che l’effetto negativo del giudicato ha un riconoscimento a livello

internazionale.

(7) per la stessa persona e per lo stesso fatto è in corso un procedimento

penale.

La corte di appello, escluse le ipotesi in cui non è possibile il riconoscimento, delibera

con una sentenza all’esito di un procedimento in camera di consiglio ex articolo 127

c.p.p. che riconosce o meno la sentenza straniera. Questa sentenza della corte di

appello potrà essere impugnata con ricorso in cassazione da parte del soggetto

interessato e del procuratore generale. La sentenza di riconoscimento enuncia gli

effetti che seguiranno al riconoscimento e la condanna dovrà essere eseguita in

Italia. Si tende comunque a eseguire la pena nel luogo dove il soggetto ha i propri

affetti, il proprio centro di interessi dando pertanto rilievo a elementi ulteriori rispetto

alla residenza per far sì che meglio il soggetto possa essere meglio inserito

scontando la sua pene, tuttavia in questo caso si considera solo l’elemento della

residenza, senza tener conto invece di altri aspetti. Tra i criteri per determinare la

pena quello principale prevede di non poter comminare una pena maggiore a

quella originaria e in secondo luogo potrà essere disposta una sospensione

condizionale se ne ricorrono i presupposti. Anche la pena pecuniaria dovrà essere

adeguata.

Il paese straniero potrebbe anche chiedere un’estradizione esecutiva perché il

soggetto sconti la pena nel paese richiedente, è una valutazione fra varie

alternative. 27 aprile 2016

Alla sentenza straniera possono essere dati particolari effetti con la sentenza di

riconoscimento:

Effetti penali (articolo 12 c.p.) = (a) per stabilire la recidiva o un altro effetto

 penale della condanna, ovvero per dichiarare l’abitualità o la professionalità

nel reato o la tendenza a delinquere, il soggetto italiano che subisce una

condanna all’estero e la sentenza è riconosciuta in Italia non è più

considerato incensurato, ma si dovrà tener conto della sentenza. (b) per

applicare un pena accessoria che, secondo la legge italiana, consegue alla

condanna, risponde a un’esigenza di parità di trattamento. (c) per applicare

misure di sicurezza personali a cui, secondo la legge italiana, deve essere

sottoposta la persona condannata o prosciolta, che si trova nel territorio dello

stato. Nel caso in cui con il Paese in cui è pronunciata la sentenza non c’è un

trattato di estradizione, per il procedimento di riconoscimento è condizione

necessaria la richiesta del ministro. Nei casi in cui invece con il paese ci sia un

trattato di estradizione non è necessaria la richiesta del ministro, ma anche

quella dell’autorità giudiziaria. Il procuratore generale alla corte di appello

deve indicare a quali effetti chiede il riconoscimento della sentenza straniera.

Rispetto alla sentenza che riconosce e rispetto a quella che non riconosce

effetto alla sentenza è possibile ricorrere in cassazione, legittimati sono il

procuratore generale e l’interessato.

Effetti civili (articolo 12 comma 1 numero 4 c.p.) = la sentenza straniera

 contiene una condanna oltre che sulla responsabilità dell’imputato, sulla

pretesa civilistica avanzata nel paese straniero. Dare efficacia nella parte in

cui il giudice straniero si è pronunciato sul risarcimento o altri effetti civili. È un

condanna generica nel senso che il giudice penale può pronunciarsi in modo

generico sull’an e non sul quantum, spetterà al giudice del riconoscimento

quantificare. Se il riconoscimento è volto a ottenere gli effetti civili si prescinde

dalla richiesta del ministro, allora la richiesta di riconoscimento è presentato

da colui che ha interessa a far valere in giudizio le disposizioni penali di una

sentenza straniera per conseguire le restituzioni o il risarcimento del danno.


PAGINE

6

PESO

101.77 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in giurisprudenza
SSD:
Università: Milano - Unimi
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher giulia.monti di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto processuale penale progredito e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano - Unimi o del prof Bontempelli Manfredi.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto processuale penale progredito

Diritto Processuale Penale Progredito. Bontempelli
Appunto
Estradizione
Appunto
Mandato di arresto europeo
Appunto
Rogatorie internazionali
Appunto