Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Shakespeare, William (Stratford-upon-Avon, Warwickshire 1564-1616), poeta e drammaturgo inglese, una delle più

grandi personalità della letteratura di ogni tempo e di ogni paese.

La vita

Manca una biografia esauriente e autorevole di Shakespeare; a molte congetture corrispondono pochi fatti. La

tradizione vuole che sia nato il 23 aprile a Stratford-upon-Avon. I suoi genitori erano John Shakespeare, un facoltoso

mercante, e Mary Arden, proveniente da una famiglia cattolica della piccola nobiltà terriera. Nel 1582 William sposò

Anne Hathaway, figlia di un agricoltore. Dal matrimonio nacquero Susanna nel 1583 e nel 1585 una coppia di

gemelli. Il maschio morì a undici anni. Sembra che Shakespeare, trasferitosi a Londra intorno al 1588, nel 1592 già

godesse di una certa fama come attore e autore di testi teatrali. La pubblicazione di due poemetti d'amore, Venere e

Adone (1593) e Lucrezia violentata (1594), e dei Sonetti (editi nel 1609 ma in circolazione già da tempo) lo

consacrarono poeta rinascimentale versatile e piacevole. I suoi sonetti descrivono la devozione dello scrivente,

identificato perlopiù con il poeta stesso, per un giovane signore di cui vengono esaltate l'avvenenza e la virtù, e per

una dark lady, una "dama bruna", misteriosa e infedele, di cui il poeta è infatuato. Tuttavia, la fama di Shakespeare è

oggi legata soprattutto alle 38 opere teatrali da lui composte. Questi testi, pur accolti con favore, non godevano di

grande considerazione da parte del pubblico colto del tempo; ma Shakespeare fu un uomo avveduto e investì con

oculatezza i propri guadagni nel settore che conosceva meglio: il teatro. Aveva infatti una partecipazione nei profitti

della compagnia teatrale dei Chamberlain's Men, successivamente chiamatisi King's Men, che metteva in scena gli

spettacoli nei due teatri di sua proprietà, il Globe e il Blackfriars. Conquistato un certo benessere, a partire dal 1608

Shakespeare diminuì il suo impegno teatrale; sembra che trascorresse periodi sempre più lunghi a Stratford, dove

acquistò un'imponente casa, New Place, e divenne un cittadino rispettato della comunità. Morì il 23 aprile 1616 e fu

sepolto nella chiesa di Stratford.

Le opere

Sebbene sussistano molti dubbi sulla cronologia delle opere di Shakespeare, è consuetudine individuare quattro

periodi nella sua produzione artistica: il primo arriva al 1594; il secondo comprende gli anni dal 1594 al 1600; il terzo

va dal 1600 al 1608; il quarto copre la fase successiva al 1608. In mancanza di dati certi, queste sono semplici

congetture, utili comunque per seguire lo sviluppo dell'artista fino alla sua piena maturità. I temi e gli intrecci delle

opere teatrali attingono, come pure quelli degli autori suoi contemporanei, dalle cronache, dalla storia, dalla

commedia e dalla tragedia classiche, dalla commedia dell'arte italiana, da opere narrative (novellieri, romanzi

pastorali, cavallereschi ecc.).

Il primo periodo

A questa fase appartengono i drammi che prendono spunto dalle vicende dinastiche dell'Inghilterra del Quattrocento:

Enrico VI (in tre parti, 1590-1592 ca.) e Riccardo III (1593 ca.). Il ciclo si chiude con la morte di Riccardo III e l'ascesa

al trono di Enrico VII, il primo sovrano Tudor. Per stile e struttura questi "drammi storici" in parte si riallacciano alla

tradizione del teatro medievale (vedi Teatro e arti drammatiche) e in parte riecheggiano l'opera dei precedenti

drammaturghi elisabettiani, in particolare quella di Christopher Marlowe. Le numerose scene cruente e il linguaggio

colorito e altisonante si rifanno al teatro classico di Seneca, la cui influenza, che arrivava a Shakespeare tramite il

drammaturgo Thomas Kyd, è evidente soprattutto nel Tito Andronico (1594 ca.), tragedia ambientata nella Roma

imperiale.

Le commedie del primo periodo toccano una vasta gamma di motivi. Nella Commedia degli errori (1592 ca.), che si

ispira ai Menaechmi di Plauto, il comico scaturisce dagli equivoci sulle rispettive identità di due coppie di gemelli

coinvolte nei giochi dell'amore e della guerra. L'elemento farsesco si attenua e assume toni sentimentali nella

Bisbetica domata (1594 ca.), nei Due gentiluomini di Verona (1594 ca.) e in Pene d'amore perdute (1594 ca.).

Il secondo periodo

Questa fase comprende tre "drammi storici", sei commedie e due delle grandi tragedie. I drammi storici (Riccardo II,

1595 ca.; Enrico IV, parte I e parte II, 1597 ca.; Enrico V, 1598 ca.), che riguardano il periodo precedente a quello

trattato nell'Enrico VI, partono dal concetto che gravi calamità derivino all'ordine sociale quando sul trono siede un re

debole, anche se non malvagio, come Riccardo II, e approdano al concetto che per il bene comune la corona debba

andare a un re consapevole delle responsabilità legate al potere.

L'alternarsi del tragico e del comico è un meccanismo ricorrente nelle opere di Shakespeare. Fra le commedie del

secondo periodo si distingue Sogno di una notte di mezza estate (1595 ca.), complicato intreccio di varie vicende che

coinvolgono due coppie di nobili innamorati, un gruppo di personaggi inconsapevolmente comici e altri appartenenti

al mondo della fiaba. Nella tragicommedia Il mercante di Venezia (1596 ca.) il mondo rinascimentale dell'amicizia

maschile e dell'amore romantico si contrappone al complesso delle leggi e dei valori rappresentati dall'ebreo Shylock,

che dalla tradizione del suo popolo trae la forza per prescindere dall'ambiente circostante. Nella sua solitudine

sociale, contrastato perfino dalla figlia, il personaggio amaro di Shylock acquista una statura tragica. Le tre

"commedie romantiche" – Molto rumore per nulla (1599 ca.), Come vi piace (1599 ca.) e La dodicesima notte (1600

ca.) – sono caratterizzate dall'alternarsi di toni lirici, romanzeschi e comici e dalla contrapposizione fra la dura realtà e

l'incanto di atmosfere liete. Appartiene al secondo periodo anche Le allegre comari di Windsor (1599 ca.), farsa sulla


PAGINE

2

PESO

25.69 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e letterature moderne
SSD:
Università: Palermo - Unipa
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura inglese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Palermo - Unipa o del prof Altese Maria Paola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura inglese

Riassunto esame Letteratura Inglese, prof. Altese, libro consigliato Le Origini del Romanzo Borghese, Watt
Appunto
Letteratura inglese - storia della letteratura inglese
Appunto
Ritratto dell'artista da giovane, Joyce - Appunti
Appunto
Mrs Dalloway, Woolf - Appunti
Appunto