Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Protoderma: deriva per divisioni periclinali

(ovvero parallele alla superficie) delle cellule più

dell’embrione.

esterne Meristema Fondamentale e

Procambio: divisioni longitudinali

dell’embrione sviluppano il meristema

fondamentale e al centro il procambio.

Questi tre tessuti meristematici si

l’embrione.

prolungano in tutto Da essi

prenderanno origine tutti i tessuti

primari della pianta adulta. l’embrione

Man mano che si accresce la

polarità e sempre più chiara è si evidenziano

l’apice

chiaramente del germoglio e apice della

radice.

l’embrione

Dalla fase globosa delle dicotiledoni assume una

forma bilobata o cuoriforme in quanto si formano le due

foglioline embrionali o cotiledoni.

Nelle Monocoiledoni dalla forma globosa si passa a quella cilindrica con un solo grosso

cotiledone. dell’asse

Stadio a torpedine: sviluppo dei cotiledoni e di

crescita per le divisioni mitotiche delle cellule dei meristemi

primari. l’organizzazione dell’embrione

Dopo tale fase apice-base

consta in:

Meristema apicale

Cotiledone/i

Parte assiale sotto i cotiledoni o ipocotile

Radice embrionale

Meristema radicale

Nei Magnolidi e eudicotiledoni il meristema apicale è posto

fra i due cotiledoni

Nelle Monocotiledoni il meristema apicale è posto a lato del

singolo cotiledone

L’embrione maturo delle angiosperme:

Meristema apicale del germoglio

Epicotile: asse fra i cotiledoni e il meristema apicale

Cotiledoni

Ipocotile: asse posto fra i cotiledoni e il meristema radicale

Meristema radicale o asse ipocotile-radice (quando non si riconosce una vera e propria radice)

Cosa sono i cotiledoni?

I cotiledoni sono foglie embrionali, con struttura semplificata e funzione di nutrimento

dell'embrione dall'inizio della germinazione al momento in cui si sviluppano la radice e le

prime foglie.

Nelle Eudicotiledoni le riserve del seme vengono assorbite dai cotiledoni che nutrono

l’embrione dal momento della germinazione del seme siano alle prime fasi di sviluppo.

Vi sono specie con semi caratterizzati da cotiledoni grandi senza endosperma (materiale di

riserva del seme): Es. pisello e fagiolo

Oppure semi con abbondante endosperma e cotiledoni

sottili e membranacei: ricino

Nelle Monocotiledoni il singolo cotiledone svolge prevalentemente la funzione di riassorbire

all’embrione.

le riserve del seme e trasferirle

In generale dopo la germinazione del seme, i cotiledoni/cotiledone

degenerano e le attività di fotosintesi sono svolte dalle giovani foglie.


PAGINE

16

PESO

1,018.00 KB

AUTORE

giu92d

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Biologia vegetale sulle fasi di sviluppo di una pianta con attenzione ai seguenti argomenti trattati: il seme e sua definizione, le spermatofite, le gimnosperme, le angiosperme, meristema fondamentale e procambio, magnolidi e eudicotiledoni, l’embrione maturo delle angiosperme.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher giu92d di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Biologia vegetale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Milano Bicocca - Unimib o del prof Labra Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Biologia vegetale

Biologia vegetale - la cellula vegetale
Appunto
Biologia vegetale - alghe e cicli riproduttivi
Appunto
Biologia vegetale - parete cellulare
Appunto
Biologia vegetale - angiosperme
Appunto