Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

4)l’idea che la filosofia abbia il compito di organizzare e coordinare i

risultati delle singole scienze specialistiche,ovvero la riduzione della

filosofia da scienza prima a scienza genetica con compiti di controllo.

La rinuncia al “perché” e l’analisi del “come”

Con il positivismo l’uomo rinuncia alla ricerca dei delle cose per

perché

concentrarsi sul accadono.

come L’atteggiamento positivista si limita ad

identificare la legge che permette ai fenomeni e ai fatti di manifestarsi. La

fisica moderna stessa è la tecnica che permette di spiegare il significato del

fenomeno in rapporto agli altri fenomeni,ma attraverso l’analisi meccanica del

funzionamento dei fenomeni,in grado quindi di conoscere il modo in cui

replicare i meccanismi della natura.

Le diverse fasi di sviluppo delle scienze

Comte afferma che le varie discipline scientifiche a lui contemporanee stanno

per entrare o sono entrate nella fase positiva (la fisica di Newton,l’astronomia

di Galileo, la chimica di Lavoisier) tuttavia,in generale,la scienza non ha

ancora aderito pienamente al positivismo. Alcune discipline

umanistiche,infatti,non sono ancora giunte nella loro fase positiva o non

potranno mai raggiungerla (la psicologia di Freud) e questo crea un

disequilibrio nell’avanzamento generale della conoscenza.

L’idea è che il pensiero positivo si sia affermato prima nelle scienze più

semplici e le scienze il cui oggetto di studio è più complesso perché entra in

gioco lo spirito dell’uomo,abbiamo maggiori difficoltà a procedere sulla strada

del terzo stadio. La fisica,la chimica e la biologia sono destinati a compiti di

analisi e di controllo;la filosofia ha la funzione di fare da collante e rendere

uniforme il cammino delle singole scienze.

La nascita della sociologia

Comte è il padre riconosciuto della sociologia,con lui si fa avanti l’idea che il

complesso delle relazioni umane sia regolato da leggi scientificamente

determinabili. Dunque Comte crede nella possibilità dello sviluppo positivista

delle scienze umanistiche; la sociologia è un dovere ma anche una necessità

urgente: solo studiando scientificamente i problemi legati alla convivenza

degli uomini è possibile risolvere una volta per tutte le crisi che ancora

attraverso uno studio

tormentano la società e le nazioni. Per Comte

analitico e rigorosamente scientifico della società è possibile risanare

qualsiasi problema sociale e risolvere positivamente ogni questione

politica. a)

Comte divide la sociologia in: a)Statica sociale e b) Dinamica sociale; la

statica sociale si occupa di studiare le istituzioni sociali al fine di trovare le

connessioni che rendono possibile l’equilibrio sociale;b) la dinamica sociale si

occupa di definire le leggi del progresso sociale,ovvero i modi in cui le società

si evolvono ed i motivi di tale evoluzione.

La nuova “Chiesa” positivista

Nell’ultimo periodo della sua vita, Comte credette di poter diffondere ed

affermare una vera e propria religione positivista;la passione per le scienze

avrebbe dovuto penetrare negli uomini seguendo la strada dell’emotività.

Al centro del suo culto,composto da una triade,Comte mise l’umanità(il

Grande Essere:insieme di uomini passati,presenti e futuri) poi il Grande

Feticcio(la terra) e il Grande Mezzo(lo spazio).

Filosofia

Negazione della verità: La filosofia per Comte no deve proporsi di

raggiungere la verità, ma solo di organizzare la società, la quale può avere un

fondamento diverso della verità. Le filosofie diverse dalla sua Comte non le

confuta,le “tollera”;limitandosi a capire perché sono nate,si sono sviluppate e

poi sono decadute, o stanno decadendo. Ecco che cosa dice in proposito:”La

sana filosofia esclude radicalmente tutte le questioni necessariamente

insolubili,non esiste la verità. Comte teorizza dunque la più radicale rinuncia

alla ragione,una vera e propria decapitazione del senso critico,egli è critico

nella domanda.

La storia: Non essendoci nessuna verità è la storia a decidere tutto. Le tesi

filosofiche più diverse affiorano e scompaiono nel grande fiume della

storia,che tutto trascina con sé: e Comte propone di stare a guardare,senza

passione,senza nostalgia e senza speranza,adorano ora l’uno ora l’altro dei

mostri che emergono dalle acque. Come Marx ed Hegel, per Comte la storia


PAGINE

5

PESO

46.18 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecilialll di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del pensiero contemporaneo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof Schiavone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del pensiero contemporaneo

Francesco Bacone
Appunto
Illuminismo
Appunto
Filosofia di Nietzche
Appunto
Riassunto esame Psicopedagogia dei linguaggi comunicativi, prof. Pesare, libro consigliato: Il soggetto barrato, Pesare
Appunto