Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

_ Il WWW (cioè l'insieme delle pagine web e del software che le gestisce) non è l'unico servizio offerto

in rete. Altri servizi sono presenti (col loro software, col loro protocollo di comunicazione etc.) a cui si

può accedere indipendentemente dal WWW.

Altri servizi di Internet

_ I servizi più conosciuti, insieme al WWW, sono:

_ la posta elettronica

_ i newsgroup, gruppi in cui si può partecipare a discussioni su qualunque argomento scrivendo le

proprie osservazioni e leggendo quelle degli altri;

_ servizio FTP di trasferimento di file di qualunque genere da computer remoti al nostro

_ chat in cui ci si può scambiare chiacchiere in diretta

_ videoconferenza

Client- Server

_ Il rapporto di comunicazione fra i computer della rete è quello di client/server. In altri termini c'è

sempre un computer che interroga per ricevere informazioni (client) e uno che deve fornire le risposte

(server). A turno i computer possono comportarsi da client o da server.

_ Per client e server, quindi, non bisogna intendere tanto il computer fisico, ma i programmi (i

protocolli) che permettono al computer di capire cosa deve fare dell'informazione che sta ricevendo.

A cosa servono i protocolli

_ I computer hanno bisogno dei protocolli di comunicazione, che non sono altro che i software

che gestiscono i vari servizi.

A cosa servono i protocolli

_ Se ad un server (il computer del provider che mi permette di inserirmi in rete) arriva un messaggio

per me, esso deve capire se si tratta di un messaggio di posta elettronica, oppure di un file, oppure di

una pagina web che io ho richiesto.

_ Bene, può farlo grazie ai protocolli. Il protocollo di posta in arrivo, per esempio, dirà al computer che

ciò che sta arrivando è un messaggio destinato a me, e, quindi, lo riporrà nella mia cartella fino a

quando io non vado a cercarlo col mio computer.

I protocolli più diffusi

_ I protocolli più diffusi sono:

_ HTTP.

_ HTTPS.

_ FTP.

_ IMAP.

_ NNTP.

_ POP3.

_ SMTP.

_ Telnet.

HTTP

_ HTTP. (Hyper Text Transfer Protocol) Protocollo di trasferimento ipertestuale. E' quello che

permette la comunicazione ipertestuale, ovvero le pagine web.

HTTPS

_ HTTPS. (Hyper Text Transfer Protocol Secure) Trasferimento HTTP sicuro, cioè in grado di

mantenere la riservatezza di dati importanti come numeri di carte di credito o altro.

FTP

_ FTP. (File Transfer Protocol) Protocollo di trasferimento file. Permette di trasferire file di qualunque

genere da un computer remoto ad un altro.

IMAP

_ IMAP. (Internet Message Access Protocol) Protocollo di accesso ai messaggi internet, addetto alla

ricezione dei messaggi di posta elettronica.

NNTP

_ NNTP. (Network News Transfer Protocol) Protocollo addetto alla gestione dei messaggi dei

newsgroup su un server news.

POP3

_ POP3. (Post Office Protocol) Protocollo di ufficio postale. E' il protocollo più diffuso per la

ricezione di messaggi di posta elettronica.

SMTP

_ SMTP. (Simple Mail Transfer Protocol) Protocollo per il semplice trasferimento di posta.

E' il più diffuso protocollo per l'invio di messaggi di posta elettronica.

Telnet

_ Telnet. Protocollo dotato di una interfaccia grafica che permette di dialogare con computer

remoti per ottenere risposte, dare comandi o invio di file. Per questa caratteristica, ne fanno

uso gli hacker per aggirare i controlli sullo scambio delle informazioni.

Come ci si collega a Internet

_ Innanzi tutto occorre la linea telefonica e il contratto col fornitore di servizi. La linea telefonica può

essere PSTN (la tradizionale linea analogica), oppure ISDN (la moderna linea telefonica digitale ad alta

velocità), oppure ADSL che può trasportare oltre 9 MB di dati al secondo.

_ Essa ci permette di collegarci al provider, cioè al fornitore del servizio (per esempio TIN, Telecom

Italia Net, Libero Infostrada, Kataweb etc.). Oggi sono disponibili anche servizi internet satellitari, per i

quali occorre naturalmente una attrezzatura hardware appropriata.

Il modem

_ Collegato alla linea telefonica da una parte e al computer dall'altra vi è il MODEM (specifico per

il tipo di linea telefonica a disposizione), il dispositivo che modula e demodula il segnale che viaggia

sulla linea.

Software client

_Sul computer devono essere presenti i software client, cioè tutti quei programmi che permettono

di interrogare il server del provider. Il più importante programma client è il browser (Explorer della

Microsoft o Netscape che sono i più diffusi).

_ Una volta installato il modem, occorre configurare il collegamento a internet secondo le

specifiche date dal provider e configurare il ervizio di posta elettronica mediante un altrosoftware client

come Outlook o Outlook Express.

Internet Service Provider

_ Oggi esistono molti provider (ISP) che offrono l'accesso a internet gratuito e diffondono un CDROM

che permette un collegamento guidato, cioè forniscono un primo numero telefonico, mediante il quale

ci si collega la server del provider, e poi una serie di richieste che terminano con la fornitura di tutti i

dati occorrenti per i successivi collegamenti.

Accesso al server

_ Avendo già questi dati, windows offre una configurazione guidata che permette di configurare il

computer.

_ I dati occorrenti che vengono forniti dal provider sono:

_ Per l'accesso al server: UserID (Identificazione personale) che è un nome dato da noi utenti e

confermato dal provider (es. nicconv) e password (parola d'ordine) scelta da noi e strettamente

personale. UserID e password vengono richiesti dal provider ogni volta che ci colleghiamo per entrare

in internet.

Configurare il collegamento

_ Per configurare il collegamento occorre: il numero telefonico del provider (es. 0832313257 che è il

numero per Lecce del provider TIN).

Servizio di posta

_ Per il servizio di posta in arrivo occorre l'indirizzo del POP3 server (per TIN esso è

box.clubnet.tin.it per un abbonamento gratutito a Clubnet).

_ Per il servizio di posta in partenza occorre l'indirizzo del'SMTP server (per l'abbonamento

citato a Clubnet è mail.clubnet.tin.it).

Configurazione della connessione

_ Per configurare la connessione a internet, una volta installato il modem, si può seguire la procedura

guidata di Windows oppure richiamare direttamente le schede di configurazione.

_ Per accedere alla connessione guidata, in Windows XP cliccare su Avvio/ Programmi/ Accessori/

Comunicazioni/Connessione guidata Internet. Appare la prima scheda, in cui, se non vi sono altre

esigenze, si sceglie Connessione manuale.

Configurazione della connessione

_ Cliccando su Avanti appare la seconda scheda, nella quale sceglieremo Tramite linea telefonica

e modem.

_ Nella terza scheda metteremo il numero telefonico del provider. Il resto può rimanere

invariato.

_ Nella quarta scheda metteremo UserID e password di accesso a internet che ci sono stati

forniti dal provider.

_ Continuando appare la scheda nella quale occorre specificare un nome da dare alla connessione (è

evidente che si possono configurare più connessioni a provider diversi).

_ Andando avanti appaiono diverse schede in cui vengono richiesti, se non sono mai stati inseriti, i

dati che elencati sopra.

_ Se tutto è andato bene, basta accendere il modem, collegarlo alla presa telefonica e cliccando

sull'icona di Explorer o Netscape, apparirà la richiesta della UserID e della password e ci troveremo

immersi nei meandri del web.

_ Se ciò non accade, qualcosa è andato storto e bisogna controllare che i dati siano corretti.

Aprire un programma di navigazione (Browser)

_ Una volta in Internet si comunicava scrivendo comandi alla consolle e aspettando le risposte

testuali. Poi furono inventate le interfacce grafiche e i primi programmi capaci di leggere le

pagine WWW, scritte in linguaggio HTML.

_ Il primo di questi programmi (detti browser, sfogliatori) fu Mosaic da cui discese direttamente

il browser più usato agli inizi della grande diffusione di internet, Netscape.

_ Poco alla volta Microsoft è riuscita, nonostante l'opposizione legale di Netscape e altri, a imporsi

sul mercato con Internet Explorer, che venne inserito nel sistema operativo Windows 95 e successivi.

Oggi Microsoft Internet Explorer e Netscape sono i browser più diffusi.

Scegliere un browser

_ Ci occuperemo in dettaglio di Microsoft Internet Explorer non perché lo si reputi migliore ma

perché è il più diffuso.

Avviare il browser

_ Per avviare il browser ed entrare in Internet fare doppio click sull'icona di Explorer.

_ Viene avviata la richiesta di Accesso remoto, nella quale occorre specificare la UserID e la

password, le quali possono essere memorizzate per non digitarle più alle prossime aperture del

browser.

Come è strutturato un indirizzo web

_ Il web assomiglia nel funzionamento alla posta.

Se sulla busta non ci metto l'indirizzo del destinatario, la mia lettera non arriverà mai a destinazione.

_ Nel browser vi è sempre la barra degli indirizzi nella quale occorre scrivere l'indirizzo corrispondente

alla pagina che vogliamovisualizzare.

_L’indirizzo Web viene chiamato URL.

_URL sta per Uniform Resource Locator ed è un indirizzo, costituito da più elementi.

Nome di dominio

_ Il tipo di dominio può essere diverso e viene creato e assegnato da organizzazioni mondiali.

Attualmente i tipi più diffusi sono: .

_ com (siti commerciali http://www.microsoft.com),

_ edu (siti educational http://www.harvard.edu),

_ gov (siti governativi americani http://www.fbi.gov),

_ mil (siti militari americani http://www.sf.mil),

_ net (provider di rete http://www.pacificnet.net),

_ org (organizzazioni diverse da quelle viste prima http://www.greenpeace.org).

URL come directory

_L'indirizzo può essere anche la directory del proprio computer dove esiste una pagina web.

Così, scrivendo C://ECDL/index.htm verrebbe caricata da browser, se esiste, la pagina di

nome Index.htm che si trova nella cartella ECDL del mio disco fisso.


PAGINE

9

PESO

35.81 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Abilità informatiche per giuristi - Reti. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Reti, internet e servizi, Un po’ di storia, Instradamento, Arpanet, Cos'è una rete, Cosa è Internet, strutture hardware, Protocolli di trasmissione, Comunicazione nella “vecchia Internet”, ecc.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in Giurisprudenza
SSD:
Università: Bari - Uniba
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Abilità informatiche per giuristi e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bari - Uniba o del prof Diana Roberto.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Abilità informatiche per giuristi

Abilità informatiche per giuristi - Concetti di base
Appunto
Abilità informatiche per giuristi - Gestione file
Appunto
Abilità informatiche per giuristi - Software
Appunto
Abilità informatiche per giuristi - Licenza
Appunto