Il camice bianco? Non va più di moda

Test ingresso, addio università: 25mila iscritti in due anni

In attesa di novità sulle modalità di accesso ai corsi di laurea a numero chiuso (modello francese?), il vecchio sistema perde colpi...e aspiranti matricole. È quanto si apprende dai dati divulgati nelle ultime ore dal Miur: ad iscriversi sul portale Universitaly per i test d’ingresso a numero chiuso sono stati infatti 79.451 studenti, contro i circa 91mila del 2014 e i ben quasi 115mila del 2013. La flessione nei due anni interessa particolarmente i corsi di Architettura (-44%), poi quelli di Medicina (-28%), e di Veterinaria (-28%). Si tratta tuttavia di dati provvisori, in quanto c’è tempo fino al 31 luglio per completare le procedure di pagamento, pena la nullità della domanda. Forse la rocambolesca storia dei test di ingresso degli ultimi due anni, forse il calo di appeal della laurea sono responsabili di questo trend negativo. Per gli studenti questa non è però una cattiva notizia: minore è la concorrenza, più facile sarà infatti entrare.

ACCESSO PROGRAMMATO, UN DECLINO INESORABILE – Già nel 2014 si notava un calo di registrazioni rispetto l'anno precedente (di circa il 20%), anche se allora l'indice è stato puntato contro l'anticipazione dei test di ingresso ad aprile. Vale a dire, in pieno clima da pre-maturità. Tuttavia, l'ipotesi perde oggi vigore se guardiamo ai dati del 2015 e a quelli del 2013, quando i test sono stati organizzati nello stesso periodo. Di sicuro, allora, ha assunto un decisivo ruolo la riapertura delle iscrizioni a seguito dello slittamento delle date dei test voluto dal ministro Carrozza subentrato a Profumo. Ha infatti comportato un boom di registrazioni "da seconda opportunità" che sono andate a sommarsi alle circa 96mila della prima tornata. In ogni caso, anche riferendosi ai primi iscritti provvisori del 2013, si può verificare un inesorabile declino: si tratterebbe del -18% di registrati complessivi.

TEST MEDICINA: CAMICE BIANCO? FUORI MODA - C'è poi da notare che nel 2013 i registrati su Universitaly per il Test Medicina erano stati circa 84.000 anche se poi, il giorno della prova, se ne presentarono quasi 15.000 di meno. Stessa cosa nel 2014: se alla scadenza delle iscrizioni online i candidati erano quasi 70mila, all'appuntamento di aprile i partecipanti sono stati poco più di 63mila. Se la tendenza dovesse confermarsi anche il prossimo 8 settembre, data del test di ingresso, il numero di chi parteciperà al test sarà addirittura inferiore a quel 60.639 di iscritti segnalato ad oggi dal Miur: per la prima volta da anni si scenderà sotto quota 60mila partecipanti e, forse, bisognerà prendere atto di un minore interesse per la professione medica.

L'AVVENTURA DEL TEST DI MEDICINA - Del resto l'avvicendamento al MIUR di 3 ministri negli ultimi 2 anni non ha reso le cose semplici ai futuri medici, tra novità e ripensamenti, falsi allarmi e cambiamenti last minute. Profumo stabilì date a luglio e l'avvento del bonus maturità per il test del 2013, ma la Carrozza prontamente riportò la prova a settembre e decretò la morte del bonus proprio in pieno svolgimento. E giù i ricorsi. Poi è stata la volta, nel 2014, dei test ad aprile e delle irregolarità, una fra tutte quella del famoso "plico di Bari" scomparso. E giù i ricorsi e, di conseguenza, i riammessi dal Tar e le aule che esplodono. Per chi non ne avesse avuto abbastanza, è poi giunto il momento del miraggio dell'abolizione dei quiz e del modello francese promesso dall'attuale ministro Giannini. Ma ciò che è successo veramente, è che ad oggi tutto è tornato al punto di partenza, comprese le incertezze per l'accesso alla professione medica. Unica sopravvissuta, la graduatoria nazionale.

VETERINARIA ED ARCHITETTURA – La situazione non migliora per il test ingresso di Architettura, per il quale il numero degli iscritti ad oggi è quasi dimezzato rispetto a coloro che hanno effettuato le procedure online per partecipare al test del 2013. Si trattava allora di quasi 19mila persone contro i 10.994 di oggi e dei quasi 12mila dell'anno scorso. Anche per test ingresso di Veterinaria il numero degli iscritti al test sul portale Universitaly è in netto calo: nel 2013 erano quasi 11mila, e se di poco superavano quota 8mila nel 2014, oggi sono 7.818.

MENO SIAMO MEGLIO E' – Tuttavia questa notizia potrebbe piacere agli studenti. Infatti meno sono gli iscritti, maggiori sono le possibilità di entrare, anche tenendo conto del fatto che i posti disponibili sono sì in leggero calo, ma in misura minore rispetto alla moria di pretendenti. Così migliorano leggermente le probabilità di accesso per aspiranti medici e veterinari, calcolate in base al rapporto tra numero dei candidati (provvisori) e posti disponibili (9.513 per Medicina, 792 per Odontoiatria, 717 per Veterinaria, 7.802 per Architettura). Considerando che non tutti i registrati svolgeranno effettivamente il test, le probabilità di entrare andranno ancora a salire. Al termine delle iscrizioni online, nel 2014 il rapporto era 1 a 7 per Medicina e Odontoiatria e 1 a 2 per Architettura, 1 a 10 per Veterinaria. Questo, invece, si può dire (ad ora) per i test di ingresso 2015:

✔ Medicina e Odontoiatria: Rapporto candidati/posti disponibili: 1 a 6
✔ Veterinaria: Rapporto candidati/posti disponibili: 1 a 10
✔ Architettura: Rapporto candidati/posti disponibili: 1 posto ogni 1,5 candidati.


Carla Maria Ardizzone

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta