Punteggio minimo test Veterinaria

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone
punteggio minimo test veterinaria

Oggi 18 settembre escono i risultati del test di Veterinaria 2019, e tutti i candidati sapranno se sono riusciti a ottenere almeno il punteggio minimo per entrare a Veterinaria. Infatti, in base al punteggio sono stilate le graduatorie nazionali e da questo dipende l’immatricolazione alla facoltà. Per ogni risposta esatta, vengono assegnati 1,5 punti; per ogni risposta sbagliata, vengono tolti 0,4 punti; per ogni risposta non data, non viene assegnato alcun punto.



Punteggio minimo test veterinaria: graduatoria

La prima cosa da sapere sul punteggio minimo per entrare a veterinaria è che bisogna aver ottenuto almeno 20 punti per entrare nella graduatoria nazionale e potersi giocare uno dei posti disponibili tra le sedi selezionate come preferite al momento dell'iscrizione al test. Al di sotto dei 20 punti, quindi, si è automaticamente fuori. Al di sopra di essi, invece, il punteggio ottenuto viene messo in graduatoria con quello degli altri partecipanti, e chi ha ottenuto più punti si piazza più in alto.

Punteggio minimo test veterinaria: iscritti e posti disponibili

A tentare il test di veterinaria 2019 saranno 7.780 candidati, in riduzione rispetto a un anno fa quando erano 8.136. I posti disponibili sono 759, per cui il test è molto selettivo: entrerà in pratica 1 su 10. Questo avrà sicuramente un'influenza sul punteggio minimo utile per rientrare tra i posti, anche se molto varia a seconda della sede universitaria scelta.

Punteggio minimo test veterinaria

Sarà possibile conoscere il punteggio minimo per passare il test di veterinaria 2019 solo al momento della pubblicazione dei risultati e della graduatoria anonima (nel pomeriggio). Tuttavia possiamo farci un'idea di come sia andata l'anno scorso e quale sia stato il punteggio minimo per entrare in ogni sede di veterinaria. Infatti, a seconda di quanto sia "richiesta" una sede e dai posti disponibili, la situazione può variare di molto in ogni ateneo.
Le cose, inoltre, quest’anno potrebbero cambiare e il punteggio minimo potrebbe alzarsi o abbassarsi a seconda dei risultati ottenuti. Ricordiamo infatti che la struttura del test è variata rispetto allo scorso anno, e comprende un maggior numero di quesiti di cultura generale (da 2 a 12) e una riduzione di quelli di logica (da 20 a 10).

Punteggio minimo 2018:

  • Bari: 35,2
  • Bologna: 39,2
  • Camerino: 35,3
  • Messina: 35,3
  • Milano: 41,6
  • Napoli Federico II: 35,6
  • Padova: 40,3
  • Parma: 39,2
  • Perugia: 37,2
  • Pisa: 38,2
  • Sassari: 36
  • Teramo: 37
  • Torino: 38,3
Potrebbe Interessarti
×
Skuola | TV
Non perdere la prossima puntata!

Curioso di conoscere chi sarà l'ospite? Non ti resta che seguirci!

13 novembre 2019 ore 17:00

Segui la diretta