Graduatoria Medicina 2019, come funziona la conferma di interesse

Marcello G.
Di Marcello G.
conferma interesse graduatoria

Dopo la pubblicazione, avvenuta il 1 ottobre, della graduatoria nazionale dei test d’ingresso 2019 per le facoltà a numero chiuso – Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura – tanti studenti stanno ragionando sul da farsi. Due categorie, in particolare, devono prendere in fretta una decisione: chi è risultato ‘prenotato’ e chi ‘in attesa’. I primi sono quelli che hanno superato brillantemente il test ma non sono riusciti a ottenere un posto nella sede universitaria preferita: loro potranno accettare la sede alternativa oppure rinunciarvi per partecipare agli scorrimenti della graduatoria (e sperare che si liberi un posto nell’ateneo di prima scelta, quello della città in cui hanno sostenuto i quiz).
I secondi, invece, sono rimasti fuori dalla prima assegnazione e possono solo attendere gli scorrimenti – che partiranno il 9 ottobre – per vedere se ci sarà anche per loro la possibilità di immatricolarsi da qualche parte. Entrambi, però, entro pochi giorni devono fare una cosa importante: confermare l’interesse all’immatricolazione.

Guarda anche:
  • Risultati test Medicina 2019: punteggi per ogni ateneo
  • Soluzioni test Medicina 2019: domande, risposte, risultati ufficiali
  • Scopri la tabella dei posti disponibili per medicina 2019
  • test ingresso di Medicina 2019
  • Graduatoria test Medicina 2019: lista completa e scorrimenti


  • Graduatoria medicina 2019: come fare la conferma di interesse

    In pratica si tratta di segnalare al ministero dell’Istruzione la volontà di rimanere in graduatoria e di essere considerati al momento degli scorrimenti. Per farlo si deve andare sul sito Universitaly, entrare nell’area riservata alle aspiranti matricole e completare la procedura di ‘conferma d’interesse’. Attenzione, però, i tempi per farlo sono piuttosto corti: ad esempio, ogni studente ‘prenotato’ o ‘in attesa’, per partecipare al primo scorrimento del 9 ottobre deve candidarsi “entro 5 giorni lavorativi dalla pubblicazione della graduatoria”. La stessa cosa andrà fatta entro i 5 giorni lavorativi successivi ad ogni scorrimento. Finché non si risulterà ‘assegnato’, si decida di immatricolarsi alla sede per cui si è prenotati, oppure il Ministero chiuderà la graduatoria (ma ci vorranno mesi). Senza questo passaggio si verrà eliminati definitivamente dall’assegnazione dei posti.

    Graduatoria medicina 2019: scadenze anche per chi è ‘assegnato’

    Da questo snervante procedimento sono ovviamente esclusi quegli studenti che già dalla prima graduatoria risultano ‘assegnati’. Loro, infatti, potranno subito immatricolarsi nell’ateneo indicato come prima scelta al momento nella domanda di partecipazione ai quiz. Dovranno farlo entro 4 giorni lavorativi, compreso quello di uscita. Altrimenti anche loro saranno eliminati dalla graduatoria e non potranno più rientrarvi.
    Potrebbe Interessarti
    ×
    Skuola | TV
    Non perdere la prossima puntata!

    Segui il nostro sito e scopri chi sarà il prossimo ospite della Skuola Tv!

    9 ottobre 2019 ore 14:00

    Segui la diretta