Video appunto: Tema sul pensiero derivante dall'amore stesso

Tema sul pensiero derivante dall'amore stesso



Nell'arco di una giornata esiste sempre quel tempo che noi dedichiamo al pensiero e al pensare. E non esiste pensiero che non sia un derivante della parola amore.
Il pensiero non potrà mai essere una perdita di tempo perché se lo fosse non sarebbe in grado di restare per tanto tempo nel nostro inconscio.

I miei e i nostri pensieri sono tutti destinati all'immaginazione di poter cambiare una vita passata e di vederla apparire in un mondo inesistente come noi e soltanto noi ce la siamo voluta disegnare. E l'arte di sapere dar vita ai ricordi morti.
Per tanto, io ho questo pensiero: penso con malinconia ed un pizzico di tristezza ad una persona. Mi capita sempre di farlo con una sola. Sempre la stessa. Non riesco mai a pensarla come ad una possibile felicità. E io mi sono sempre chiesto del perché io non riesca a pensarla diversamente da come effettivamente io vorrei pensarla veramente. E allora ho capito che io riesco a pensare ad una persona, e a pensarla come ad una possibile felicità soltanto quando il cuore mi darà il via libera per poterla lasciare andare.

E cosa ancora più importante ho capito che se pensi ad una persona, alla stessa di sempre e la pensi con malinconia nient'altro che con malinconia è soltanto perché lei provoca in te: passione, fragilità, debolezza. E soltanto perché un giorno ti sei fatto toccare l'anima. E tutte queste cose sono emozioni. E tutte queste cose fanno da colonna portante alla parola amore. La fanno restare sempre in piedi anche quando tutto sembra crollare. Per questo penso che fino a quando io proverò malinconia allo stesso tempo proverò amore.