Tutor 35425 punti

tema su una bellissima giornata

Ero in sardegna con la mia famiglia, poiché come ogni anno passiamo questa festività li; i preparativi sono iniziati dalla mattina in previsione è abituata a fare sempre le cose in grande ed infatti con l’aiuto di tutti ci siamo preparati ad accogliere gli ospiti; per rendere il lavoro meno faticoso,ogni ragazzo aveva un piatto da fare con un adulto dall’antipasto al dolce così ognuno aveva il proprio compito. Verso le 13:30 sono arrivati gli ospiti e alle 14:00 abbiamo fatto un aperitivo leggero per poi metterci a tavola; come primo c’erano gli gnocchetti sardi con salsiccia e mozzarella di bufala; e ravioli,ripieni di ricotta, al sugo, poi c’era una pizza rustica ripiena di speck e patate, con anche uno sformato di verdure con besciamella sugo e mozzarella; ma c’erano anche verdure cotte come peperoni gratinati e melanzane “a barchetta”, ovvero ripiene di capperi e pomodoro, e anche pomodorini cotti.

Per finire un pranzo che assomigliava a quello di Natale, avevamo dolci sardi in tutte le forme, c’era la formaggella, biscotti ripieni di mandorla, etc e anche due crostate fatte in casa, una alla nutella e una con marmellata di fragole e albicocche. Ci siamo alzati da tavola alle 16.00 e ci siamo divisi, alcuni sono andati a riposare mentre altri sono andati a fare una passeggiata insieme ai cani e a scambiare due chiacchiere; intanto io e mia cugina ci stavamo preparando a passare una serata speciale: avremmo dormito in spiaggia con il gruppo che avevamo formato lì. Io ero super emozionata perché non avevo mai dormito in spiaggia e quindi ero anche un po? in ansia se magari avessi dimenticato qualcosa, inoltre non era stato per niente facile convincere i nostri genitori che non c'era nulla di pericoloso ma che sarebbe stata solo una bella esperienza; per fortuna scendendo a compromessi li abbiamo convinti e noi non vedevamo l’ora di vivere questa mini avventura.
Quella sera non abbiamo mangiato perché eravamo ancora troppo pieni dal pranzo, quindi abbiamo avuto modo di prepararci con più tempo e poi ci sono venute a prendere verso le 10:30.
Siamo andati in una spiaggia illuminata e con un bar per far stare più tranquilli i nostri genitori; eravamo andati attrezzati di asciugamani, tende, e coperte perché si prevedeva una notte fredda poiché nei giorni precedenti c’erano state giornate molto ventose.
Ci siamo sistemati in un posto vicino al bar e abbiamo iniziato a montare la mini tenda, poi due nostri amici sono andati a comprare un po di cibo, perché ovviamente nessuno avrebbe dormito quella sera. Verso notte fonda si iniziò a farsi sentire il freddo, però noi eravamo venuti preparati quindi dividendoci le coperte e a disposizione, è stato sopportabile anche perché abbiamo conosciuto un altro gruppo di ragazzi con altre coperte e molte cose da mangiare e bere che si sono uniti a noi.
Come succede quasi sempre, alla fine 1 o 2 si sono addormentati mentre io e mia cugina abbiamo passato la notte in bianco ed è stato bellissimo vedere il cielo cambiare colori, dal buio pesto ai colori più chiari che segnavano l’arrivo della mattina e la luna che passava da una parte all’altra del cielo, ma anche come cambiava il colore del mare e poi l’alba che davvero è stato uno spettacolo unico, ma per me la cosa ancora più bella e stato guardare le stelle cadenti sdraiata sulla sabbia, con i miei amici, esprimendo desideri. La mattina seguente, nonostante fossimo tutti stanchissimi, abbiamo deciso di passare un’altra giornata tutti insieme sempre in spiaggia per sfruttare al meglio gli ultimi sgoccioli della vacanza. Infine nel tardo pomeriggio siamo tornati a casa e io ricordo di aver dormito un bel po', per recuperare le ore di sonno perse, almeno fino all’ora di cena. E' stata veramente una giornata bellissima, molto intensa ma indimenticabile!

A cura di Daniela

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017