Tema sull'adolescenza


L’adolescenza è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato infantile a quello dell'individuo adulto ed è anche quella parte dell’età in cui si fanno progetti e si compiono scelte importanti per il futuro, relative alle amicizie, agli ambienti frequentati e al percorso di studio da intraprendere. Cominciare ad immaginare il domani può aiutare ad indirizzare azioni e scelte. L'adolescenza è la fase nella quale l'individuo comincia a subire le modifiche psicologiche e a perdere le caratteristiche dell'infanzia.Il pensiero ha maturato le forme logiche, l’egocentrismo infantile è superato. Queste nuove strutture sono però appena iniziate; ora hanno bisogno di essere rafforzate; ciò avviene nell'arco di tempo che va approssimativamente dai 13 ai 17/18 anni. Con il termine preadolescenza si intende un'età dell'individuo inclusa tra gli 12 e i 13 anni. Questa si differenzia dall'adolescenza, il periodo successivo, che varia a seconda dei sessi ed è compresa tra i 12 e i 17 anni. L’adolescenza può essere un momento esaltante, in cui i giovanissimi si entusiasmano della loro trasformazione e sperimentano nuove modalità espressive. Non deve sorprendere che gli stress psicologici imposti da tanti cambiamenti possono anche portare a improvvisi, bruschi sbalzi d'umore e insicurezza emotiva.
L’adolescenza, oltre alla crescita corporea, è caratterizzata dalla definizione dell’identità. il ragazzo abbandona lentamente il concetto di sè derivata dai giudizi dei coetanei,per la quale sono fondamentale importanza l’aspetto fisico e l’intelligenza e gli obiettivi della pubertà sono l’essere maturo, essere responsabile delle proprie azioni, essere indipendente e autonomo. L’adolescente può sentirsi valutato negativamente in alcuni settori e ciò comporta inevitabilmente ansia, frustrazione o l’ atteggiarsi in modo compensativo, nel tentativo di primeggiare in ambiti in cui si è considerati poco abili. La sperimentazione e l’identificazione dell adolescente fa si che lui riveli dei molteplici volti a seconda dell’ ambiente in cui si trova.
Ad esempio un ragazzo/a, può essere educato e riservato a casa ma maleducato e indisciplinato a scuola, con grande stupore dei suoi genitori.
L'aumento numerico dei casi di depressione negli ultimi anni ha coinvolto anche gli adolescenti. Questa di solito porta il ragazzo a cadere in un vero e proprio abisso in cui si sente inutile, impotente, talvolta tormentato da sensi di colpa, vergogna.
È uno stato che prende il posto di un normale processo di crescita e può arrivare ad ostacolare seriamente il futuro del giovane soggetto. Spesso si trascurano i problemi di umore dei ragazzi che vengono identificati con arroganza, maleducazione e insolenza e quindi non presi in considerazione in maniera adeguata. Essi potrebbero essere all'origine di insuccessi scolastici, dipendenza di droga o alcol, disturbi del carattere fino ad arrivare al suicidio.
Ragazze e ragazzi non esprimono allo stesso modo la loro depressione: le ragazze esprimono questo malessere spesso attraverso la sbagliata considerazione del loro corpo mentre i ragazzi mostrano i loro imbarazzo con aggressività mascherando tensione e sofferenza.
In conclusione l’adolescenza è un fase in cui avvengono cambiamenti che incederanno sul futuro dell'individuo.
Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email