Erectus 1160 punti

Quella che sto per raccontarvi è una storia vera che narra di Valeria e Nicola.La loro storia ha inizio moltissimi anni fa. Nati nello stesso paese , vivevano vicini. Frequentavano la stessa scuola e giocavano sempre insieme. Le estati poi erano davvero fantastiche per entrambi, dalla mattina alla sera si dilettavano in vari giochi. A volte aiutavano anche i genitori contadini sia dell'uno che dell'altra, che avevano la terra confinante.
Nel crescere il loro legame muta e dall'affetto fraterno diviene un legame più intenso, amoroso.
Il loro primo bacio se lo sono scambiati una sera sotto l'albero dove da bambini restavano seduti su un ramo ad osservare il paesaggio.
Accadde però che la madre di Valeria morì ed il padre poco dopo si ammalò. Furono costretti a vendere la casa e la terra e Valeria dovette prendere una dura decisione:non essendo in grado di curare il padre dovette trasferirsi a casa della zia in una città lontana dal loro paese.
Il legame tra lei e Nicola si interrompe bruscamente. Le loro vite vanno avanti . Il padre di Valeria muore per un cancro , lei ha trovato lavoro come segretaria in un'assicurazione.Purtroppo però anche per lei la sorte è avversa e scopre di avere lo stesso male del padre.

Alcuni conoscenti le consigliano di farsi curare da un'eccezionale dottore e fu così che dopo anni rincontrò lui, Nicola l'eccellente medico.
Il loro cuore ricominciò a battere nonostante il tempo trascorso lontani, sembrava come se il tempo si fosse fermato negli anni in cui vivevano spensierati il loro amore.
Purtroppo però le condizioni di Valeria peggioravano, a nulla valse la cura seppur Nicola provò di tutto.Quel legame così vero e così forte stava subendo di nuovo un tragico epilogo. Decisero di trascorrere gli ultimi anni di vita di Valeria insieme e fu così che Nicola le chiese di sposarlo. Con una cerimonia semplice e pochi invitati convolarono a nozze .Nonostante le avversità della vita in quel momento riuscirono ad essere veramente felici.dopo qualche mese scopre di essere incinta,la loro preoccupazione è che la morte possa sopraggiungere prima della nascita del nascituro.
Valeria diede alla luce una bellissima bambina ma riuscì a a tenerla fra le sue braccia per pochi istanti.infatti subito dopo la sua situazione si aggrava e sopraggiunse la morte.La bambina fu chiamata Speranza ed or è la gioia del papà Nicola che rivede in lei la madre e l'amore del loro legame.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email