Testo argomentativo

Molti si fanno questa domanda, molti cercano una risposta che non trovano, ma in realtà non è la ricchezza a fare la felicità.
In primo luogo l’essere ricchi non per forza rende popolari,non è regola che una persona benestante sia circondata da amore e serenità, spesso sono proprio i contanti che contribuiscono all’isolamento della persona che in poco tempo rimane imprigionata nel suo lusso e nella solitudine.
Non sempre, ma spesso accade che un ragazzo\a con molti soldi, tende a vantarsi di fronte agli altri delle proprie fortune, si sente superiore e per di più deride i meno avvantaggiati da questo punto di vista.
Difatti i suoi vanti protendono a creare il suo punto di forza interiore, la sua superbia diviene abituale e l’arroganza contribuisce all’esclusione del soggetto dal gruppo.
Aggiungiamo il fatto che quando una persona può permettersi beni che altri desiderano da una vita, nasce una forte invidia da parte dei secondi che li porta a compiere cattiverie e scelleratezze nei confronti di quell’individuo.

D’altro canto molti sostengono che la ricchezza crea felicità in quanto si possono soddisfare gran parte dei sogni e dei desideri; al giorno d’oggi chi ha contanti riesce meglio in tutto, con la crescita delle raccomandazioni, questo soggetto ha anche molte più possibilità rispetto a un altro che magari è anche più preparato scolasticamente.
Sì, tutto questo è vero, ma una cosa che la ricchezza non può comprare è la salute, senza di essa non c’è gusto nel godersi i piaceri materiali, in sua assenza la felicità scompare del tutto; infatti cosa possono fare i soldi contro la sanità? Niente, forse si possono eseguire cure più accurate in caso di bisogno, ma nulla contro la forza della natura.
Riprendendo in esame il fatto della raccomandazione, sembra banale a dirsi, ma questo potrebbe in qualche modo spronare i ragazzi a fare di meglio, a mettere tutto se stessi per avere una soddisfazione pura quando realizza l’obiettivo da tanto desiderato.
Da tutto ciò si può concludere dicendo che la ricchezza è sì un passo avanti e una spinta in più, in alcuni casi potrebbe accrescere la felicità, ma mai crearla, perché i veri valori e le gioie, quelle genuine, sono altre.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email