saggio breve sull’abbigliamento

Tutti gli adolescenti, chi più chi meno, cercano di farsi accettare dai proprio coetanei anche se questo vuol dire non essere se stessi. Uno dei tanti modi per rendere ciò possibile(tralasciando l'uso di alcolici, tabacco, erba e varie sostanze) è proprio il modo di vestirsi. La moda condiziona e permette di catalogare ogni individuo, consolida certezze e autostima . Nel mondo odierno la moda “casual” sta diventando sempre più fondamentale per i ragazzi. La maggior parte dei giovani, con indosso l’abbigliamento più ricercato del momento, si sente più sicura di se e riesce a socializzare più facilmente con i propri coetanei. Anche le pubblicità e le svariate riviste di tendenza persuadono moltissimo le loro scelte e per alcuni il modo di vestire, invece di rappresentare la loro personalità, tende a farli amalgamare con il gusto del momento. Prendendo per un attimo in esame le ragazze, esse utilizzano il fattore “moda”come strada per apparire, per frenare le loro insicurezze; durante l’adolescenza, le giovani passano da magliettine con cuoricini e farfalle a abiti più da donna: pantaloni a sigaretta, camicette con scollature vertiginose, top, mini gonne a volte fin troppo mini, maglie a pipistrello e tacchi alti.

Spesso cercano di copiarsi fra loro, a partire dal taglio di capelli e dal modo di truccarsi, tutto questo sempre per sentirsi più adatte all’ambiente in cui oggi noi tutti viviamo. Anche tatuaggi e piercing stanno trovando un gran consenso fra i ragazzi, che spesso esagerano per soddisfare il desiderio di apparire forti, ribelli. Noi crediamo di non essere influenzati nel seguire una moda, ma essa è di per se un condizionamento; infatti rappresenta l’imposizione di un gusto, di una tendenza, di un modello, perfino di un colore. Per noi infatti è un fatto di vitale importanza vestire nel modo “giusto” e seguiamo alla lettera insegnamenti mutevoli di una moda in continuo cambiamento.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email