tt7t7 di tt7t7
Ominide 1306 punti

Traccia: secondo te un computer per alunno in ogni classe può rivelarsi una risorsa didattica importante?


Al giorno d’oggi la tecnologia sta entrando in tutti i settori della vita umana. Negli ultimi anni il progresso tecnologico è stato elevatissimo e in poco tempo le innovazioni si sono succedute l’una all’altra. Ormai la tecnologia arriva ovunque, in modo particolare nelle scuole. Ma queste innovazioni si rivelano importanti per la scuola? In particolare un computer per alunno può essere una risorsa didattica? Secondo me sì. Innanzitutto le istituzioni scolastiche starebbero al passo con i cambiamenti tecnologici in atto e soprattutto con il mondo del lavoro. Infatti, l’uso della tecnologia ha avuto un forte incremento in questo settore e quindi, formando i ragazzi con l’uso dei computer, sarebbe già un grande passo per addentrarsi nel mondo del lavoro. I ragazzi crescono conoscendo già l’uso del PC e questa conoscenza può essere ampliata anche ad altri ambiti. Quindi essi sono già integrati con le innovazioni di oggi e non servono ulteriori corsi per essere aggiornati. La scuola sarebbe più moderna e perciò integrata con il resto delle attività sociali.
La presenza di un computer per alunno consentirebbe di accedere ad una vastissima quantità di materiale didattico vario e sempre disponibile. Esso sarebbe utilizzabile in qualsiasi momento, ma soprattutto durante ricerche o lavori di gruppo. Di conseguenza i tempi si ottimizzerebbero, in quanto il tempo di consultazione di questo materiale è praticamente nullo, vista la velocità delle reti di oggi. Averlo sempre disponibile sarebbe un grandissimo vantaggio, soprattutto per quanto riguarda la consultazione senza troppe perdite di tempo. Tra questo materiale, molto importante sarebbe la disponibilità di immagini utili alle varie materie, che ci consentirebbero di utilizzarle per spiegare meglio o capire più velocemente alcuni concetti. Anche la possibilità di utilizzare software appositi per le diverse discipline rappresenterebbe un vantaggio. Per ognuna ci sarebbe un programma che ci consentirebbe di svolgere la lezione al meglio con i giusti e più adatti strumenti. Per esempio in una lezione di matematica, un programma che effettui calcoli molto velocemente ci consentirebbe di seguire meglio la lezione. Oppure in una lezione di geometria, un software che effettui disegni precisi ci aiuterebbe nella comprensione di alcuni esercizi. O ancora in una lezione di disegno, software particolari che ci permettano di disegnare molto velocemente, ci aiuterebbero a seguire la lezione meglio o apprendere anche più velocemente e facilmente. Inoltre questo materiale, oltre che essere sempre a disposizione, è anche trasferibile molto velocemente. Infatti, la condivisione di file è facile e veloce. Consentirebbe a tutti di avere gli stessi materiali, di passarsi appunti e informazioni, consultarsi in modo semplice. Tutto questo con tempi ottimali. Se per esempio un alunno svolge una ricerca che può interessare tutta la classe, basta trasferire il file e il gioco è fatto, senza dover fare fotocopie e perdere tempo prezioso, ma soprattutto molta carta. E questo è un altro dei vantaggi per cui un computer per alunno sarebbe molto utile. Infatti, con la condivisione dei file, non sarebbe più opportuno fare fotocopie o schede per tutta la classe, ma basterebbe passare i lavori virtualmente e il risultato è lo stesso. Perciò lo spreco di carta diminuirebbe moltissimo e si darebbe un contributo alla salvaguardia dell’ambiente. In modo particolare l’utilizzo minore dei libri consentirebbe a risparmiare moltissima carta. Oltre a utilizzare meno carta, ci sarebbe un risparmio anche per quanto riguarda la cancelleria. Esso non sarebbe immediato, ma a lungo andare potrebbe rivelarsi molto importante e significativo. Infatti, con l’utilizzo dei computer, tutto quel che riguarda la cancelleria, quindi principalmente penne, matite e gomme, verrebbe utilizzato molto di meno, se non addirittura inutilizzato completamente.
La presenza di un computer per alunno rappresenterebbe anche molti vantaggi per quanto riguarda il lavoro di gruppo. Infatti, grazie alla possibilità di condividere in modo semplice e veloce i lavori eseguiti, il lavoro di gruppo è più efficiente e funzionale. Tutti i membri possono condividere i loro file e organizzarli in modo ottimale. Infatti, essendo il computer un potente mezzo di memorizzazione, l’organizzazione dei file è migliore e quindi essi sono sempre disponibili. L’uso del computer incentiva il lavoro di gruppo, in quanto ognuno esegue il proprio lavoro avendo a disposizione moltissimo materiale. Inoltre il lavoro di gruppo è più incentivato se si ha solo un computer e più ragazzi, in quanto tutti sono costretti a lavorare con lo stesso strumento e, quindi, a collaborare.
La presenza di un computer per alunno renderebbe le lezioni meno pesanti. Infatti, ci si distrarrebbe un po’ dalla solita monotonia di carta e penna, ma si userebbe uno strumento che diventa sempre più familiare ai giovani d’oggi e che, quindi, sarebbe utilizzato con maggiore serenità. Le lezioni diventerebbero più attive e la vita scolastica verrebbe affrontata al meglio e con maggiore interesse.
Inoltre l’uso del computer diminuirebbe l’utilizzo dei libri e quindi, oltre che a un risparmio di carta, ci sarebbe una diminuzione del peso degli zaini, che gioverebbe di molto alla salute degli studenti.
Però, ovviamente, c’è anche chi sostiene che un computer per alunno non sia necessario. Innanzitutto, il loro costo sarebbe elevatissimo. Tutti i soldi risparmiati in carta e cancelleria, verrebbero spesi per l’acquisto dei PC e per l’energia che essi utilizzano. Infatti, un migliaio di computer in una scuola hanno un consumo elevatissimo di corrente e questo porta anche a contribuire all’inquinamento. Anche i costi di manutenzione degli strumenti e di tutti gli impianti che servono per farli funzionare sono esasperanti. Quindi, in sostanza, l’uso dei PC comporterebbe un costo troppo elevato e insostenibile.
In più, esso può rappresentare una distrazione. Infatti, non tutti ne farebbero un buon uso, ma ci sarebbe sempre quella parte di classe che lo userebbe impropriamente e che, quindi, non seguirebbe la lezione. Inoltre questi soggetti spesso potrebbero rappresentare una distrazione anche per gli altri. Perciò il PC è utile solo se ne viene fatto un buon uso, ma questo è molto difficile. Per di più, un uso sbagliato delle tecnologie può portare ad altri problemi, soprattutto fisici. Infatti, le scorrette posture assunte durante il loro uso potrebbero danneggiare la colonna vertebrale. Gli occhi sarebbero molto stanchi, a causa delle leggeri radiazioni emesse dagli schermi. Perciò si dovrebbero mantenere anche delle corrette posture e dosare il tempo del loro utilizzo, per minimizzare l’affaticamento agli occhi.
Infine essi possono rappresentare un grossissimo problema in caso di assenza di connessione alla rete. Infatti, spesso con il brutto tempo o a causa delle linee intasate, la connessione a Internet è lentissima e rende i computer inutilizzabili. Perciò essi risulterebbero solo un problema, anche perché si perderebbe molto tempo per tentare di ripristinare la connessione. Quindi non sempre sono degli strumenti affidabili.
Però tutti questi problemi hanno una soluzione. Infatti, per quanto riguarda la distrazione, gli alunni dovrebbero essere formati meglio, magari con punizioni molto severe che li porterebbero a non distrarsi più e quindi, anche questo problema sarebbe risolvibile. Invece per i problemi fisici, bisognerebbe imparare a mantenere le corrette posture e a dosare le ore di utilizzo, cosa molto semplice da fare. Per quanto riguarda, invece, l’assenza di connessione, dovrebbero essere installati dei sistemi apposta per le scuole, che non presentino rallentamenti e che, quindi, rendano i PC sempre utilizzabili al meglio. Ma purtroppo questo non è ancora possibile e quindi bisogna accontentarsi dei rallentamenti. In caso essi avvengano, comunque la lezione può proseguire con altri strumenti e quindi non sarebbe totalmente tempo perso. Ma per quanto riguarda i costi elevati, purtroppo non c’è soluzione. Infatti, si sa che per essere sempre aggiornati e al passo con i tempi, bisogna spendere molti soldi: la merce buona si paga a caro prezzo. Alcuni invece proporrebbero che, invece di un computer per alunno, ce ne fosse uno per più alunni, in modo che si lavori in gruppo e che si riescano a contenere le spese. Questa sarebbe una buona iniziativa. Infatti, rappresenterebbe un passo avanti verso la modernizzazione, con costi contenuti.
Quindi, un PC per alunno sarebbe un’iniziativa molto interessante, ma soprattutto utilissima. Nonostante gli svantaggi che potrebbe comportare, dal punto di vista didattico sarebbe una risorsa che cambierebbe il modo di fare scuola. Per ora ci si deve accontentare solo di alcuni computer, ma chissà che in un futuro prossimo potrà esserne disponibile uno ciascuno.
Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Computer
Registrati via email