Video appunto: In amore e in guerra tutto è permesso – tema

In amore e in guerra tutto è permesso – tema



Un detto popolare che si è diffuso in molte parti del mondo è "in amore e in guerra tutto è permesso". Molte volte pronunciamo queste parole senza fermarci a riflettere sul loro significato.

Anch'io ho detto questa frase un paio di volte senza pensare a quello che stavo dicendo.

Tuttavia, ora mi sono reso conto che non ha alcun senso. Se questo detto significa che per sconfiggere l'avversario o per conquistare una persona tutto è lecito, allora non sono d'accordo.

Prima di tutto, in caso di guerra ci sono regole da rispettare. Infatti, normalmente le nazioni in conflitto firmano trattati che vietano la proliferazione delle armi nucleari, l'uso di armi di distruzione di massa e la protezione dei civili. La cosa seria è che molti non si preoccupano di rispettare queste regole. Durante la Seconda Guerra Mondiale, ad esempio, l'esercito americano bombardò due città del Giappone, Hiroshima e Nagasaki, uccidendo più di 200.000 civili. Quindi ci sono delle regole, ma la verità è che non sempre vengono rispettate e purtroppo i trasgressori non sempre vengono puniti.

Per quanto riguarda l'amore, anche qui non si può agire come si vuole. Anche se la sensazione è molto forte, una persona deve stare attenta perché ci sono dei limiti. Per spiegare questo concetto mi riferisco a un altro detto: "il fine non giustifica i mezzi". Anche se l'amore è una buona cosa, dobbiamo tenere presente che non ci è permesso fare molte cose come diventare possessivi e limitare la libertà della persona amata, o forzare un sentimento, costringere un'altra persona ad amarci, o comportarsi in modo sleale tradendo il nostro partner perché già amiamo un'altra persona.

In conclusione, non tutto è lecito perché dobbiamo rispettare le leggi in guerra e in amore. E anche se raggiungiamo il nostro obiettivo in modo sleale, dobbiamo porci la seguente domanda: qual è il prezzo della mia azione?