Ominide 12 punti

Saggio Breve

Schema produttivo
Titolo Lavoro: più sicuro o più produttivo?
Introduzione (ampliamento dell' area tematica)
Tesi: Nel lavoro conta la sicurezza più della produttività
Argomentazione (i perchè della tesi)
Antitesi: Per gli altri è più importante la produttività
Argomentazione dell'antitesi (i perchè dell'antitesi)
Confutazioni: criticare, demolire la validità dell'argomentazione dell'antitesi
Riaffermazione della tesi e conclusione.
Destinazione editoriale: Il Sole 24 ore

Lavoro: più sicuro o più produttivo?


Il lavoro, elemento su cui è fondata la Repubblica italiana, riconosciuto come un diritto nella sua Costituzione, è da diversi secoli diventato una parte fondamentale nella vita dell'uomo poiché è l'attività attraverso la quale poter ricevere i mezzi di sostentamento. Negli ultimi decenni il lavoro è stato accostato alla necessità di garantire al lavoratore un ambiente lavorativo ideale e mai come in questi due anni è stato oggetto di discussione la sicurezza dei cittadini nel luogo di lavoro. Gli incidenti accaduti di recente sui luoghi lavorativi hanno creato due correnti di ideologia, una a favore della sicurezza, l'altra a favore della produttività.
Nel lavoro la sicurezza conta di più della produttività ed è anzi fondamentale. “Tutto il tempo perduto a causa degli infortuni rappresenta ore-lavoro e ore-macchina aggiunte al tempo richiesto per produrre una data quantità di beni e di servizi e, di conseguenza, riduce la produttività aziendale”, tale frase, ripresa dal libro “Lo studio del lavoro e la psicologia della sicurezza lavorativa”, è l'emblema dell'importanza della sicurezza ai fini della stessa produttività.
La tutela della sicurezza, infatti, non solo permette di diminuire il rischio di infortuni, ma garantisce anche un flusso continuo di lavoro non rallentato da eventuali condizioni pericolose, diminuendo così le perdite di tempo e aumentando anche la produttività.
Per altri, imprenditori principalmente, è più importante la produttività. Il mantenimento dei luoghi di lavoro a norma di sicurezza è, infatti, un ostacolo ai fini del guadagno degli imprenditori, proveniente dalla produttività. Il costo da sostenere per la sicurezza diventa, quindi, qualcosa da sottrarre agli investimenti e, quindi, alla produttività.
Tale idea però, frutto dell'egoismo, non ha fondamento poiché il costo non sostenuto per la sicurezza non avrà futuro negli investimenti in quanto la legge prevede la tutela della sicurezza e il mancato rispetto di tale norma comporta per gli imprenditori sanzioni pecuniarie alte al punto da danneggiare piuttosto che favorire la sua produttività.
Tutte queste conseguenze riaffermano l'importanza della tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro predominante sulla produttività.

Hai bisogno di aiuto in Saggi brevi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email