Ominide 548 punti

L'impianto elettrico in cantiere e le sue caratteristiche


Le cose principali che in un cantiere devono sempre essere presenti sono un impianto elettrico ed uno di idrico. Elettricità serve per le attrezzature come la betoniera e la gru. Essa viene prelevata dalla rete pubblica (380V con potenze fino a 30KW). Se non abbiamo una rete pubblica a cui attaccarci, l'energia viene prodotta per mezzo dei generatori devono essere protetti con le tettoie e le recinzioni. Impianto elettrico comprende tre impianti:
"Impianto di distribuzione"; "impianto di messa a terra" (il più importante perché fa sì che i collegamenti elettronici si scarichino a terra per permettere protezione al lavoratore); "impianto di protezione delle scariche atmosferiche".
Nei cantieri più grandi, la potenza necessaria è superiore a 30 kilowatt ora, in quelli molto più piccoli non superano i 30 kilowatt ora. L'impianto di distribuzione viene realizzato con cavi che possono essere stesi sul terreno, pur sempre protetti dall'acqua, oppure aerei. In ogni caso per evitare danneggiamenti ai cavi e alle persone che ci lavorano, manteniamo la distanza tra loro (i cavi) e i macchinari. Alla fine, l'impianto di distribuzione prevede l'uso di prese a spina a cui allacciare gli utilizzatori finali, mobili o immobili.

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email