Ominide 2387 punti

Discontinue, vengono utilizzate per edifici con strutture puntiformi. Si usano per strutture a telaio quando la fondazione è poco profonda e il terreno ha una capacità portante elevata. Possono essere di 2 tipi:
• plinti (fondazioni puntiformi): hanno forma troncopiramidale a base quadrata o rettangolare in calcestruzzo armato e possono essere collegati tra loro per assicurare alla struttura un comportamento omogeneo. Ha una forma a zoccolo o a gradoni e amplia la base del pilastro. I cordoli fungono da elementi di collegamento (la trave poggia su due pilastri e ha una sollecitazione a flessione mentre il cordolo si trova su una muratura e non è sottoposto a flessione) per contrastare i cedimenti. Possono essere d due tipi:
 Rigidi: non hanno (quasi) armatura metallica ma risponde alle spinte grazie alla sua massività
 Flessibili: hanno sviluppo in altezza minore ma maggiore in larghezza con un angolo di 45°, sono più snelli ed hanno l'armatura anche a 45° per permettere di resistere alle forze di taglio

possono essere usati se il terreno ha una resistenza uniforme perchè non sono adatti ad assorbire cedimenti differenziati. Se devo realizzare una struttura vicina a una esistente utilizzo un plinto zoppo (tagliato a metà). I plinti per le strutture in elevazione di acciaio hanno un piatto metallico sulla sommità ancorato con bulloni.
• zattera

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email