Ominide 31 punti

La rivoluzione americana

• Insieme di fatti che tra il 1763 e il 1787 portano alla nascita degli Stati Uniti d’ America
• Inizialmente la nazione era formata da 13 colonie che si erano ribellate al dominio inglese e avevano ottenuto l’indipendenza
• Nella prima metà del ‘600, per motivi religiosi, c’è una forte immigrazione dall’Inghilterra: nel 1620 i Padri Pellegrini (calvinisti puritani) preferiscono l’emigrazione all'anglicanesimo
• Verso la fine del’600 emigrano anche francesi, tedeschi e svizzeri

Le ragioni del conflitto colonie-Inghilterra

1. Regime di monopolio con la madrepatria:le materie prime potevano essere vendute e acquistate solo all’interno dell’Inghilterra
2. Tassazione molto pesante: la guerra contro la Francia aveva portato difficoltà economiche e perciò vennero imposte nuove tasse.
3. Divieto di concorrenza: gli inglesi vietano di costruire industrie che possano competere con quelle britanniche
L’ opposizione dei coloni: niente tasse senza rappresentanza. Nessuno era tenuto a pagare imposte stabilite da un governo senza rappresentanti inglesi.

Il Boston Tea Party (protesta antinglese)

Nel 1773 viene gettato in mare nel porto di Boston, un intero carico di te proveniente dalle Indie Orientali. I coloni salirono a bordo travestiti da indiani Mohicani. Per gli americani è considerato l’atto d’inizio della rivoluzione americana.
Proclamazione d’indipendenza (4 luglio 1776): i rappresentanti delle 13 colonie firmano la Dichiarazione d’indipendenza preparata da Thomas Jefferson. Venne organizzato un esercito guidato da George Washington
Diritti inalienabili (non possono essere tolti)
• Alla base della dichiarazione d’indipendenza ci sono le teorie di Locke
• Dio ha donato all’uomo diritti inalienabili quali la vita,la libertà e la ricerca della felicità. Il governo deve garantire questi diritti altrimenti la rivolta è garantita nei confronti di un governo tirannico.

La vittoria delle colonie

• Durò quasi 8 anni
• All’ inizio l’esercito inglese riuscì a far valere la propria superiorità,ma poi le spese divennero insostenibili
• Ricevettero l’appoggio dalla Francia,nemica dell’Inghilterra
• La vittoria più significativa fu quella di Saratoga e quella decisiva,di Yorktown

Pace di Parigi 1783

• La Gran Bretagna fu costretta a riconoscere l’indipendenza delle colonie
• A Filadelfia venne convocata una Convenzione che elaborò una nuova costituzione e prese decisioni per organizzare il nuovo stato.
• La questione era se dare vita ad uno stato centralistico o federale
La costituzione del 1787
• Venne approvata la costituzione americana per uno stato federale: ogni stato conserva la sua autonoma nella giustizia,trasporti e pubblico. Al potere centrale della federazione spettano i controlli sulla difesa,la politica estera, la moneta e il commercio internazionale.

I tre poteri

1. Il potere esecutivo spetta ad un presidente eletto ogni 4 anni. E’ capo dello stato e del governo
2. Il potere legislativo spetta a il Congresso, diviso in 2 rami: camera e senato
3. Il potere giudiziario spetta alla Corte Suprema, custode della Costituzione che valuta le leggi approvate.

Risolve conflitti tra gli altri poteri

Presidenti degli Stati Uniti
1. George Washington (1789)
2. Thomas Jefferson (1797)
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email