La Prima Rivoluzione industriale.

Nel XVIII secolo ci furono dei cambiamenti in campo agricolo e nella produzione di alcuni beni, i cambiamenti in campo agricolo sono conosciuti come

Rivoluzione agricola

, mentre quelli nella produzione di alcuni beni sono noti con il termine di

Rivoluzione industriale

.

La rivoluzione agricola

L'agricoltura migliorò grazie ad alcuni fattori:
- il miglioramento delle condizioni climatiche;
- L'incremento demografico;
- Le innovazioni agricole: recinzione delle terre (enclosures), selezione delle sementi, rotazione continua delle coltivazioni, dissodamento e bonifica di nuove terre.
Le terre resero fino al 90% in più rispetto ai secoli precedenti.

La Rivoluzione industriale


La Rivoluzione agricola determinò quella industriale, con l'abolizione delle communs lands (terre comuni) i piccoli proprietari terrieri e i contadini furono costretti a trasferirsi in città, diventando i primi operai e fornendo manodopera a basso costo (veniva sfruttato specialmente il lavoro delle donne e dei bambini). Inoltre l'Inghilterra possedeva molti giacimenti di carbone necessari per il funzionamenti delle macchine a vapore e dei macchinari che servivano per la tessitura del cotone proveniente dalle colonie.
Si sviluppò anche la lavorazione del ferro per gli attrezzi agricoli (falci, aratri, vanghe) e il commercio inglese divenne fiorente sia con le colonie che con gli altri Paesi europei in quanto la merce inglese veniva venduta a prezzi molto convenienti.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email